Avellino, Walter Taccone: “In B arbitri non all’altezza della categoria”

L’Avellino di Rastelli si è già messo alle spalle la brutta sconfitta di Siena e già si pensa alla sfida di Sabato contro il Carpi. Al Partenio-Lombardi arriva una squadra ostica con buone individualità che darà filo da torcere ai bianco verdi. L’Avellino in casa non ha mai deluso, sarà importante riprendere il cammino che vede i biancoverdi al quinto posto in classifica a quota 15 punti.

Sul K.O di Siena ha voluto dire la sua il presidente dell’Avellino Walter Taccone attraverso le pagine de “Il Mattino” mettendo in risalto anche gli errori dell’arbitro Chiffi “Non mi piace protestare, non è mia abitudine e sarebbe troppo facile. Ma non si può certo non ammettere che alcuni giocatori, su tutti Fabbro, siano stati influenzati dalla condotta arbitrale. Se Alessandro Fabbro non fosse stato ammonito all’inizio sarebbe riuscito di certo a intervenire meglio su Rosina, con la solita aggressività e cattiveria agonistica che lo contraddistingue. Invece quel giallo, immeritato, lo ho inevitabilmente frenato”.

Walter Taccone

Il Presidente biancoverde ha rimarcato la necessità di trovare una soluzione sui fischietti soprattutto dopo ciò che è successo nell’ultima giornata del campionato cadetto con i clamorosi errori arbitrali “Purtroppo, anche questa gara ha dimostrato come in B ci siano tanti fischietti che arrivano dalla Lega Pro non all’altezza e privi di esperienza a cui la Lega, secondo il mio parere, non dovrebbe affidare almeno in queste prime giornate match di delicata importanza”.

Arbitro Chiffi

Taccone poi ha riconosciuto anche i meriti del Siena: “Il Siena di Beretta è di indubbio spessore e le sue qualità tecniche sono progressivamente emerse alla distanza. Aver perso una partita non vuol dire comunque che la rosa non è competitiva. Questo lo dico a chi con insistenza continua a reclamare un attaccante di categoria. Per me, il reparto offensivo è a posto. E sono certo che già da sabato ritornerà a farsi sentire. Di questo ne sono convinto poiché domenica ho visto i ragazzi uscire dal campo dispiaciuti ma con la voglia di riscattarsi immediatamente anche per disobbligarsi nei confronti di un pubblico meraviglioso e degli oltre 1.000 strepitosi ed amorevoli tifosi che non soltanto da Avellino e provincia ma anche dal resto della penisola e dell’estero non sono voluti mancare in quel di Siena”.

Leggi anche –> Massimo titolare contro il Carpi?

Leggi anche -> Avellino, Zappacosta assistman in Under-21 (Video)

Leggi anche -> Serie B: cori razzisti per un calciatore del Crotone (Foto)