Avellino: Zappacosta, Bittante e Izzo simboli del progetto giovani

In questi ultimi anni si sente sempre più parlare di “Linea giovane”, “Progetto giovani” anche per quanto concerne club di serie A blasonati che a causa di debiti pregressi devono rinunciare a calciatori stranieri di grande calibro per lasciare spazio a rampanti giovani anche provenienti da categorie inferiori.

Ebbene, in serie B quest’anno si stanno mettendo in mostra alcuni elementi dal sicuro avvenire anche nell’Avellino, squadra neo-promossa e vera rivelazione di questa prima parte di stagione: nei Lupi già da tre anni quasi, si stanno consacrando ottimi calciatori come Davide Zappacosta ed Armando Izzo, di proprietà rispettivamente di Atalanta e Napoli e che sicuramente a giugno verranno richiamati alla base.

bittante

Ad essi si aggiunge uno come Bittante, che assieme al difensore napoletano è stato convocato nella Nazionale italiana di serie B: testimoni dunque di un progetto giovani che ad Avellino, pur tra lo scetticismo di molti, è stato effettivamente produttivo negli anni, portando anche a dare sicurezza a tanti elementi su cui poter scommettere. In molti ora puntano su Pape, esterno offensivo dell’Udinese, e ora in prestito all’Avellino: la piazza irpina può essere il trampolino di lancio migliore per un calciatore che voglia spiccare il volo verso la serie A.

Leggi anche -> Avellino-Bari: i tifosi si ritrovano alla Mezcla prima del match

Leggi anche -> Avellino: Zappacosta torna tra i convocati dell’Under-21

Leggi anche -> Bari, parla Guarna: “Ad Avellino per i 3 punti!”