Bari-Avellino, Rastelli: “Queste sono grandi partite”

In vista della sfida Bari-Avellino di domenica, ha parlato questa mattina in conferenza stampa il tecnico Massimo Rastelli. L’allenatore biancoverde ha espresso la sua opinione riguarda alla partita contro i pugliesi. Ecco le sue parole: “Questa partita si presenta da sola. E’ una partita di fondamentale importanza perché viene dopo una serie di risultati positivi. Per noi sarà un ulteriore banco di prova per vedere la maturità e la crescita di questi ragazzi. Tutto non può prescindere da un atteggiamento, da un approccio al tipo di gara che affronteremo“.

Rastelli ha poi proseguito, parlando di Gigi Castaldo: “”Gigi è un giocatore dell’Avellino come lo sono altri 24. Ognuno mette in campo il proprio carisma e la propria esperienza. E’ normale che Gigi è un giocatore simbolo ma l’Avellino non dipende da lui”.

Chi avrà più pressioni, il Bari o l’Avellino: “Sappiamo che c’è voglia di rivalsa ma non so per quale motivo, noi faremo la nostra partita. Noi vogliamo rimanere lassù e vogliamo rimanerci. E’ bello stare in alto e ci stiamo abituando da un paio di anni. Dall’altra parte c’è chi vorrebbe raggiungerci. Loro puntano alla promozione“.

Su Visconti: “Visconti ha fatto una grandissima partita, una buona spinta ma ogni palla che prendeva riusciva a mettere dei cross puliti al centro. Sta crescendo molto anche nella fase di non possesso“. Su D’Angelo: “Non è al top, partirà dalla panchina“.

Infine, Rastelli ha difeso a spada tratta i tifosi biancoverdi: “I nostri tifosi sono splendidi perché fanno solo il tifo. Fin quando giocavo e anche adesso da allenatore non ricordo episodi nei quali i nostri tifosi si siano macchiati di atti teppistici”.

TUTTO SU BARI-AVELLINO

Leggi anche –> Fernando De Napoli: “Forza Lupi, battiamo il Bari”

Leggi anche –> 11 Daspo prima di Bari-Avellino per tifosi irpini e pugliesi