Bariti (ex Avellino) debutta in serie A col Napoli

L’Avellino viaggia a vele spiegate in Serie B dopo aver messo ko anche il Bari ma anche gli ex calciatori dell’Avellino si fanno valere in giro per l’Italia. Se Evacuo, ad esempio, non se la passa bene per gli insulti ricevuti dai tifosi beneventani solo per aver salutato i suoi ex supporters della Nocerina (rivali storici di quelli sanniti), Davide Bariti vive invece un momento indimenticabile dopo che ieri ha esordito, dopo il  4-0 firmato da Hamsik contro il Livorno, in Serie A.

Bariti è un centrocampista esterno, mancino, classe ’91, cresciuto nel settore giovanile dei toscani della Carrarese. Nel 2010 passa alla Triestina: coi giuliani è quasi sempre titolare, segna anche un gol ma i problemi societari lo spingono altrove. Vicenza e Napoli, in compartecipazione, ne rilevano il cartellino ma Bariti resta in Veneto a maturare. In Serie B, Bariti accumula 15 presenze in regular season, quasi sempre da subentrante, senza andare mai a segno. Il Vicenza retrocede dopo i play out, Bariti viene riscattato dal Napoli e cambia aria. Negli ultimi giorni di mercato dell’agosto del 2012, il mancino originario di La Spezia passa all’Avellino. Coi Lupi, Bariti sarà determinante, segnando anche un gol, nella promozione in Serie B dello scorso maggio. A fine anno, però, il Napoli decide di farlo rientrare alla base e di aggregarlo alla prima squadra.

davide-bariti

In ritiro Bariti si fa notare da Benitez che blocca la sua cessione in prestito e lo tiene con sé. Nelle prime gare di quest’anno Bariti è sempre in tribuna, ma con Sassuolo, Genoa e Livorno arrivano le prime convocazioni. Ieri, quando a sette minuti dalla fine del match contro i labronici Benitez lo ha chiamato, a Bariti sarà sicuramente saltato il cuore in gola. Esordio in Serie A, al posto di Marek Hamsik e in un teatro come il San Paolo: emozioni indescrivibili e indelebili per l’ex avellinese. E ad Avellino, memori delle giocate dello scorso anno, qualcuno avrà sicuramente sorriso al suo ingresso in campo.

Leggi anche–> Bariti, il Napoli lo riscatta