Scandone Avellino, a Reggio Emilia per uscire dal momento no

Una Sidigas Scandone Avellino la quale si sta ancora leccando le ferite dopo le ultime cinque sconfitte consecutive tra LBA, Champions League e Final Eight, vuole a tutti i costi uscire da questo suo momento no e spera di farlo già domani nella sfida delle 12:00 al PalaBigi contro la Grissin Bon Pallacanestro Reggiana.

Quella contro Reggio Emilia come è stata definita da coach Pino Sacripanti è “una sfida dal sapore antico”, contro un’avversaria dal grande valore ma anch’essa in palese difficoltà, tanto da essere andata in ritiro nel corso di questa settimana.

La sfida è quindi di difficile lettura, con la Grissin Bon forse leggermente favorita nei confronti della Sidigas, soprattutto per due motivi, il primo: la Pallacanestro Reggiana potrà contare sul fattore PalaBigi, il quale in un modo o nell’altro sa essere decisivo. Il secondo motivo: i padroni di casa, al contrario della Sidigas hanno potuto preparare questa partita per tutto il corso della settimana.

Probabilmente però, più che tecnicamente, questa sfida va vinta mentalmente e con il cuore, con la speranza che dopo l’ultima sirena, sarà la Scandone ad uscire vincitrice dal parquet.