Basket Serie A, verso l’aumento a 18 squadre

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, si andrebbe verso un campionato di Basket di Serie A a 18 squadre, a partire dalla stagione 2019-20. Tale decisione sarebbe stata presa durante il consiglio federale svoltosi ieri, da Gianni Petrucci, presidente della Fip (Federazione Italiana Pallacanestro)

Questa riforma colpirà ovviamente anche la Serie A2, che attualmente è composta da due gironi (Est/Ovest) da sedici squadre, con una sola promozione in Serie A. Vediamo quindi il cammino verso le 18 squadre del 2019-2020

Campionato 2017-2018: Una promozione in LBA ed una retrocessione in serie A2.

Campionato 2018-2019: Tre promozioni in LBA ed una retrocessione in serie A2.

Campionato 2019-2020: Due promozioni in LBA e Due retrocessioni in serie A2.

La riforma avrebbe aspetti positivi e negativi. A nostro giudizio, il maggior aspetto positivo è che ci sarà un numero maggiore di partite e questa sicuramente per gli appassionati è una bella notizia (più per gli appassionati che per i tifosi però), inoltre la riforma garantisce una promozione per ogni girone di A2 (Est ed Ovest) e non soltanto una promozione totale.

Quello negativo consiste invece nel fatto che portare la LBA a 18 squadre potrebbe comportare (soprattutto se come tutti ci auguriamo le squadre italiane si faranno onore nelle coppe europee), la chiusura del campionato in estate inoltrata.

Un altro aspetto da non sottovalutare è che con 18 squadre, ci potrebbero essere più facilmente delle squadre materasso, facendo risultare in tal caso il campionato meno interessante rispetto ad ora.