Champions League, Reyer Venezia-Sidigas Avellino: si cerca il colpaccio

Mancano ormai poche ore alla sfida delle 20 e 30 del Taliercio, tra l’Umana Reyer Venezia e la Sidigas Scandone Avellino. I lupi cercheranno di dare il primo dispiacere casalingo (in Champions League) agli orogranata.

“Se Atene piange, Sparta non ride”, questo antico e noto proverbio, può benissimo descrivere il modo in cui  l’Umana Reyer Venezia e la Sidigas Scandone Avellino, si presentano allo scontro diretto (valevole per l’andata degli ottavi di Champions League) di questa sera, del Taliercio.

Difatti se al momento la Scandone non sta vivendo un momento positivo, l’Umana sta vivendo un motivo negativo; va però detto che la Sidigas sembra in lieve rialzo, cosa che forse, al momento, non si può dire della Reyer.

La partita che dovrà affrontare la Scandone è certamente difficile, dato che fino ad ora, almeno in Champions League la Reyer al Taliercio è imbattuta, al contrario delle partite esterne dove spesso ha rimediato delle autentiche figuracce, dimostrando forse di non tenerci più di tanto a questa Coppa. Lo stesso discorso potrebbe essere fatto con gli ingaggi del Pivot Esteban Batista e del Plaumaker-Guardia Julyan Stone, i quali non sono stati tesserati in tempo (24 febbraio) e quindi potranno giocare solo in LBA.

La Scandone invece con il tesseramento in tempo di David Logan, ha invece dimostrato di puntare molto sulla Champions League. Dunque sfida difficile, la quale però con grinta e cuore può essere vinta!