Biglietti Avellino-Novara, la prevendita non decolla

Non ci saranno i 10.000 auspicati dal Presidente Taccone sugli spalti

Non decolla la prevendita in vista di Avellino-Novara, in programma domani alle ore 15.00. Fino a questa mattina, i biglietti staccati erano circa 1300, che sommati ai 3200 abbonati, farebbero poco più di 4500 spettatori. Dato piuttosto deludente, se si considera che la società aveva deciso la politica dei prezzi stracciati proprio per riempire il Partenio-Lombardi, ormai abituato ai 5000 spettatori di media.

Certo, c’è ancora tutto questo pomeriggio e la mattinata di domani fino all’inizio della partita, ma vedere i 10.000 spettatori che si augurava il presidente Walter Taccone, sembra davvero un miraggio. Eppure domani la squadra avrebbe bisogno come il pane di un Partenio pieno, considerata l’importanza della partita. L’Avellino infatti ha assolutamente bisogno di tornare ai tre punti, che mancano dalla vittoria in casa contro il Vicenza per 3-0, ottenuta lo scorso 25 Febbraio.

Di fronte un Novara che invece è in un momento positivo: otto risultati utili di fila, frutto di quattro vittorie e altrettanti pareggi. La squadra di Boscaglia, che all’andata batté l’Avellino di Toscano per 1-0, sarà quindi un osso duro per gli undici di Novellino, che ha dovuto rinunciare a Paghera per questa sfida. Sfida che sarà arbitrata, dopo le polemiche contro Perugia e Spezia, da Ros di Pordenone.