Bologna-Avellino, Rastelli: “Voglio i tre punti”

Conferenza stampa straordinaria per Massimo Rastelli in vista di Bologna-Avellino. L’allenatore biancoverde ha voluto anticipare l’incontro con i giornalisti ad oggi per fare chiarezza sulle critiche ricevute dopo la serie negativa di risultati ottenuta pre-Pescara: “Oggi sono qui per ricompattare tutto l’ambiente, stiamo per raggiungere un traguardo storico ed occorre, come ho sempre detto, unione di intenti. Dopo il pareggio ottenuto a Varese è stata messa in dubbio la nostra professionalità. Ho sentito dire che c’era qualcuno in questa squadra che non voleva andare in Serie A. Ho sentito tifosi dire che li abbiamo presi in giro per il secondo anno consecutivo e queste parole mi hanno ferito molto. Abbiamo illuso i nostri sostenitori, questo sì, ma non abbiamo mai preso in giro nessuno. Abbiamo ritenuto che potessimo conquistare la promozione diretta ma alcuni episodi ci hanno penalizzato. Posso camminare a testa alta per quanto fatto finora, più di questo non posso dare”.

Tornando al calcio giocato, Rastelli ha parlato del Bologna e delle ultime tre partite: “Sarà una gara molto difficile. Hanno appena preso uno dei migliori allenatori italiani e dovremo stare attenti. Andiamo al Dall’Ara per fare bottino pieno. Siamo carichi. Adesso dobbiamo vincerle tutte, l’arrivo ai playoff dipende da noi. Dobbiamo fare nove punti e mantenere le distanze dal Livorno”.

Sui giocatori: “Siamo ancora in corsa per i playoff, solo alla fine bisogna tirare le somme e fare ognuno le proprie valutazioni. Io difendo sempre l’operato dei miei ragazzi perché so quanta serietà, passione e determinazione c’è nel lavoro di ogni settimana”.

TUTTO SU BOLOGNA-AVELLINO

Leggi anche: