Bologna Deferito: Messaggi Offensivi su WhatsApp

Non bastava il punto di penalizzazione ricevuto per i mancati pagamenti Irpef, per il Bologna è scattato un singolare deferimento nella giornata di ieri. La squadra rossoblù è stata deferita per responsabilità oggettiva a causa di alcuni messaggi offensivi tra il calciatore Daniele Cacia, tesserato con gli emiliani, e l’agente FIFA Gianluca Fiorini, intercettati sulla nota applicazione di messaggistica mobile Whatsapp. Naturalmente, benché sia molto curioso, il Bologna non rischia altri punti di penalizzazione in classifica, mentre il giocatore potrebbe addirittura rischiare una squalifica a giornate in questo campionato. La sentenza tra un mese. Il calciatore si è già difeso parlando di “provocazioni” da parte dell’agente.

Questo il comunicato apparso sul sito della FIGC:

“”Il Procuratore Federale Aggiunto, espletata l’attività istruttoria, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – l’agente di calciatori Gianluca Fiorini e il calciatore del Bologna Daniele Cacia per uno scambio di sms e messaggi di testo dal contenuto offensivo con l’applicazione ‘Whatsapp’ avvenuto lo scorso 20 settembre. A titolo di responsabilità oggettiva è stato deferito anche il Bologna”.

Leggi anche –> Bologna penalizzato di un punto

Leggi anche –> Cittadella-Bologna, Diretta Streaming Live