Cagliari-Avellino, Rastelli: “Non è una partita come le altre”

Dopo un’estate infuocata, ecco che i destini di Massimo Rastelli e l’Avellino si incrociano per la prima volta, stavolta sul campo. Sabato c’è Cagliari-Avellino. Il tecnico dei sardi affronterà questo match con un pizzico di emozione, come ha rivelato ai microfoni di Radiolina: “Non sono emozionato, lo sarei stato se la partita si fosse giocata in Irpinia. Ad Avellino ho trascorso tre anni intensi e ricchi di soddisfazioni, una promozione in Serie B e due anni da alta classifica. Non è una partita come le altre questo è fuori discussione. Quando comincerà il match, però, penserò soltanto alla partita”.

Rastelli ha poi proseguito: “L’emozione più grande dei miei anni ad Avellino? L’ho avuta da calciatore. Quel gol al Napoli nel derby mi è rimasto nel cuore, credo anche dei tifosi, visto che sbloccò il risultato in una partita che non si giocava da troppo tempo”.

Leggi anche: