Calciomercato Avellino: Cessione di Trotta al Palermo, si o no?

Marcello Trotta a Palermo, si o no? Nel calciomercato non si può mai dire, ma andiamo ad analizzare tutti gli aspetti ed i risvolti della trattativa che porterebbe l’attaccante dell’Avellino Calcio in Sicilia, per capirne di più:

  • L’ATTACCO DEL PALERMO – La squadra rosanero, privatasi di Dybala e Belotti direzione Torino, uno sponda bianconera l’altro granata, si è rifatta il look in attacco, puntando sul confermato Franco Vazquez e sui talenti Cassini, Trajkovsky e Djurdjevic. A fine mercato, però, sotto richiesta di Iachini, è arrivato anche Alberto Gilardino, per dare esperienza ad un reparto altrimenti troppo giovane. Senza dimenticare Bentivegna, convocato per la sfida della seconda giornata di campionato contro l’Udinese. Insomma, ben sei giocatori per due posti da titolare, l’attacco del Palermo, come confermato anche da Zamparini, è più che completo.
  • CACCIA AL SOSTITUTO – La trattativa da quanto si apprende dovrebbe essere ufficializzata lunedì 31 agosto, termine ultimo per i movimenti di calciomercato. Per l’Avellino, in così poco tempo, sarebbe difficile trovare un sostituto adeguato, visto anche che di calciatori del livello di Trotta non ce ne sono in giro, tantomeno sul mercato. Se la trattativa fosse vera, i due direttori biancoverdi si sarebbero già messi alla caccia del sostituto ideale, per non farsi trovare impreparati. Donnarumma e Falcinelli i nomi più gettonati. I lupi si andrebbero a privare di una delle migliori prime punte della cadetteria, e in prospettiva anche in Italia, che ha già affinato l’intesa in tutto il pre-campionato con Ciccio Tavano, compagno di reparto. Con un nuovo acquisto, si dovrebbe ricominciare da capo.
  • LE DICHIARAZIONI DI FACCIATA – Il patron biancoverde Walter Taccone ha smentito la trattativa. Nessuna offerta ufficiale è arrivata al sodalizio avellinese. I contatti ci sono stati tra l’entourage del calciatore, e quindi la SBM Agency del suo procuratore Martino Scibilia, e il Palermo. Da una settimana a questa parte, l’agenzia che assiste le prestazioni del giocatore è in silenzio stampa, viste le numerose voci di mercato e interviste rilasciate, dove Scibilia ha sempre sbandierato offerte dalla Serie A, mai pervenute. Di certo non è un segnale positivo. Al contrario, da Palermo, prima il Presidente Maurizio Zamparini, poi l’allenatore Giuseppe Iachini hanno confermato l’interesse per il calciatore, rimanendo sempre sul vago.
  • L’AMICHEVOLE CON IL COSENZA – Trotta in campo nell’amichevole di questo pomeriggio contro il Cosenza. Quale l’utilità di schierarlo in campo nell’ultima amichevole pre-campionato, nonché pre-derby contro la Salernitana se in partenza?
  • LA PLUSVALENZA – Tre milioni di euro sarebbero oro colato per le casse dell’Avellino? Non proprio, come sappiamo il cartellino non è al 100% di proprietà della società e questi soldi dovrebbero essere reinvestiti subito sul mercato. Al contrario, l’investimento sulla permanenza potrebbe generare una plusvalenza non da poco. Se Trotta dovesse mantenere le aspettative per questa stagione, mantenendosi sui livello degli ultimi sei mesi, a fine stagione, ma già a gennaio, il suo prezzo crescerà a dismisura e l’Avellino potrà gestire al meglio la cessione.

Leggi anche: