Calciomercato Avellino, è Eusepi il nuovo obiettivo?

Se dovessimo trovare un nome a questo pazzo calciomercato di Gennaio dell’Avellino, sarebbe “cardiopatico”.

Obiettivi che sembravano certi e che svaniscono all’improvviso, per repentini cambi di idea delle società di appartenenza, dei calciatori o ancora degli allenatori. Gli ultimi nomi andati quasi in fumo sono quelli di Crivello ed Evacuo, trattative congelate che a pochi giorni dalla fine del mercato rischiano seriamente di sconvolgere i piani e gli obiettivi da tempo prefissarti dall’Avellino.

Sul fronte terzino, come già detto, l’alternativa a Crivello dovrebbe essere Fabio Daprelà, che non sta trovando (sarebbe meglio dire, visto i trascorsi, “attualmente”, spazio nei galletti, chiuso più che altro dall’arrivo di Morleo e ora anche di Suagher, centrale, ma che all’occorrenza può agire anche da esterno in una difesa a tre.

Ma la novità più importante riguarda la punta. Alfredo Pedullà, il guru del calciomercato segnala l’Avellino interessato a Umberto Eusepi, attaccante del Pisa al centro di diverse trattative. Prima il Venezia, poi sopratutto la Ternana sembravano avere in pugno l’attaccante di Tivoli, ma nelle ultime ore, prepotentemente si è fatta avanti l’Avellino.

Attaccante potente ma che non disdegna una grande tecnica di base, Eusepi conosce bene la Campania: ha infatti militato già sia con il Benevento nel 2014 (capocannoniere del campionato di lega pro con 18 reti), sia con la Salernitana anche se solo per 10 presenze prima di essere, appunto acquistato dal Pisa dove segna, tra le altre cose, nella finale promozione che porta i toscani in serie B.

187 cm per 80 kg circa, ha della sua la caratteristica della grinta e del non mollare mai, soprannominato il “re”, troverebbe un altro nei lupi chi in quanto a personalità non è da meno, quel Matteo Ardemagni che ora sembra essersi definitivamente sbloccato.

Eusepi all’Avellino? Per adesso solo un nome, e, visto questo pazzo mercato di gennaio, meglio non alimentare pensieri e speranze ma concentrarsi nell’impegno contro l’Entella di sabato prossimo. Le parole di Novellino sono comunque una garanzia “a questa squadra servono 3/4 elementi”, quindi questione di tempo e qualcuno arriverà.