Calciomercato Avellino: il punto della situazione per i Lupi

L’Avellino è pronto a piazzare ancora qualche colpo sul mercato così da arrivare al raduno, previsto per la metà di luglio con una squadra quasi al completo e che potrà così impegnarsi nel ritiro di Castel di Sangro fin da subito per cercare quell’equilibrio essenziale per partire bene in campionato.

Forse proprio in questo aspetto va trovata la differenza rispetto alle ultime promozioni in serie cadetta: quest’anno c’è programmazione, ma soprattutto non si vogliono regalare punti nelle prime giornate, come successo perennemente nelle ultime apparizioni. Perciò De Vito è all’opera per completare la rosa e regalare a Rastelli altri elementi di qualità: al momento il reparto che richiede il maggior numero di interventi è la porta, dopo gli addii di Fumagalli e Orlandi. In Irpinia non arriverà Romo dall’Udinese, ma sembra fatta per il giovane Terracciano del Catania, già in Irpinia prima del fallimento del 2009.

massimo-rastelli

Oltre a lui arriverà un altro elemento che difficilmente sarà Zappino, che alla fine sembra abbia accettato la proposta di rinnovo del Frosinone: piace Silvestri, ma non è da escludere la pista che porta a qualche altro elemento dalla massima serie. Per la difesa invece, potrebbe muoversi ancora qualcosa, con l’arrivo di un centrale esperto: sondaggi per Bergamelli, Ferrario ed Esposito, ma può arrivare anche un giovane come Benedetti, scuola Inter che già vanta diverse presenze in serie cadetta col Gubbio. Pronto ad essere ufficializzato invece il colpo legato a Rodrigo Ely, centrale di difesa di cui si dice un gran bene e che potrebbe diventare la spalla ideale per uno come Izzo o Fabbro. Potrebbe arrivare la settimana prossima anche il sì del terzino mancino Laverone.

Nella linea mediana resta ancora da completare qualcosa, considerando anche che andranno via Panatti e Catania: confermati Massimo, Angiulli, e D’Angelo, resterà anche Millesi che però difficilmente rinnoverà e dunque nel 2014 sarà svincolato. Per quanto riguarda gli arrivi, dopo Schiavon si attende un altro elemento per la linea nevralgica, magari un elemento tecnico che possa dunque dare ricambio agli uomini citati.

In attacco invece, dopo la possibile conferma di Zigoni e quella certa del bomber Gigi Castaldo, resta da sciogliere il nodo legato al Pitone, Biancolino:i tifosi lo vorrebbero come uomo squadra ma la dirigenza non vuole proporgli il rinnovo, dunque anche lui potrebbe accettare di restare per poi svincolarsi in giugno 2014. Arriveranno due elementi comunque, e certamente raggiungeranno la squadra nel ritiro abruzzese, visto che si tratta delle principali trattative: Ferrari, Foti e Pavoletti sono i nomi caldi, ma non è da escludere nessuna ipotesi, anche se la priorità resta il bomber del Sassuolo che aspetta di capire il suo futuro nel club romagnolo per poi magari dire sì all’Avellino.

Leggi anche -> Calciomercato Avellino: Biancolino non rinnova, lascerà l’Irpinia?

Leggi anche -> Calciomercato serie B: le operazioni delle altre

Leggi anche -> Cessioni Avellino: Herrera resta, Catania va via