Calciomercato Avellino: la formazione dei Lupi ad oggi

A 15 giorni dall’atteso ritiro abruzzese di Castel di Sangro, il nuovo Avellino del condottiero Massimo Rastelli inizia a prendere forma in vista del campionato di serie B che avrà ufficialmente inizio con l’anticipo del 23 agosto.

Cominciando dai portieri il ds De Vito sembra aver formalizzato l’acquisto di Terracciano dal Catania che sarà ufficializzato soltanto qualche giorno prima della partenza per l’Abruzzo su esplicita richiesta proprio del sodalizio etneo. Terracciano ricoprirà con ogni probabilità il ruolo di secondo, mentre per il posto da titolare vari sono i nomi che circolano, tra cui il giovane portiere del Chievo Silvestri che già vanta 25 presenze in cadetteria con la maglia del Padova; in lizza c’è anche Colombi dell’Atalanta, mentre è definitivamente sfumato Zappino che fino a pochi giorni fa sembrava esser destinato alla maglia biancoverde, il quale ha accettato la proposta di rinnovo del Frosinone. L’unico confermato sembra essere Di Masi che andrà a ricoprire il ruolo di terzo portiere.

Angelo-DAngelo

Capitolo difesa: anche in questo reparto De Vito è scatenato. Dopo aver ufficializzato il giovane promettente De Vito dal Milan (ultimo anno trascorso con 10 presenze a Cittadella), in settimana dovrebbe arrivare l’ufficialità per un altro promettente della primavera rossonera, si tratta di Rodrigo Ely, ultimo anno trascorso alla Reggina con un totale di 25 presenze ed anche un gol. Restano calde anche le piste che conducono ad un altro ex reggino Bergamelli, Ferrario e negli ultimi giorni è stato proposto ai lupi il giovane difensore interista Benedetti. Senza dimenticare le conferme importanti di Fabbro che sicuro garantirà esperienza anche in cadetteria e dei giovani promettenti Izzo, Zappacosta e Bittante. In uscita Pezzella, al suo posto molto calda è la pista che conduce a Laverone.

Per quanto concerne la mediana resta ancora da puntellare qualcosa ma a grandi linee, il centrocampo biancoverde sembra essere già completato. Sono da piazzare Catania e Panatti, con il primo che gradirebbe la destinazione della neo promossa Messina e il secondo che andrebbe in prestito a Como. Confermati Angiulli, Massimo, Arini e soprattutto il capitano Ciccio Millesi e l’unico reduce dalla serie D Angelo D’Angelo, orgoglio irpino. Sono arrivati anche Schiavon e Togni, giocatori dall’indiscussa esperienza che andranno ad aumentare il valore tecnico e tattico di un centrocampo di buon livello per la serie B. In settimana si attende l’ok definitivo dell’Udinese di un’altra promessa, Pape Ndiaga Dia che vuole lanciarsi nel grande calcio proprio in quel di Avellino.

Il reparto su cui prevalgono i maggiori punti interrogativi è l’attacco. Per il momento sono tanti i nomi che sono circolati, ma di concreto c’è davvero poco o nulla. L’unica trattativa concreta sembra essere quella per un giocatore di assoluto livello quale è Pavoletti, che prima di dire si all’Avellino (su di lui ci sono anche Modena e Carpi) aspetta segnali dal Sassuolo. Altri indizi secondo gli identitik dati dal presidente Taccone portano ai veronesi Ferrari e Cocco, ma sul secondo la concorrenza è spietata.  L’unico confermato al momento è il solo Gigi Castaldo, da decifrare le situazioni di Zigoni e Biancolino, col giocatore veneto che sembra intenzionato a restare, mentre su Biancolino c’è un forte pressing dell’Ischia, anche se il pitone almeno un altro anno vorrebbe restarci in quella città dove è amato da tutti.

           TERRACCIANO (SILVESTRI?)

IZZO         ELY (FABBRO)      (BERGAMELLI?)

                           ZAPPACOSTA                       ARINI                                   DE VITO

             D’ANGELO                         TOGNI (SCHIAVON)

                                                        CASTALDO       (PAVOLETTI?)

 

Leggi anche -> Calciomercato Avellino: fatta per Benedetti?

Leggi anche -> Taccone tranquillizza i tifosi e prepara altri colpi