Calciomercato Avellino: occhi su Polito e Donnarumma

L’Avellino vorrà essere protagonista anche in serie B, cercando di essere una delle realtà più piacevoli d’Italia, un po’ come accaduto all’Albinoleffe di Mondonico fino a due anni fa o alla Juve Stabia che per il secondo anno di fila ha raggiunto una salvezza con anticipo.

La formazione irpina, che nel frattempo continua a godersi la festa per la città che sicuramente ora punta anche alla Supercoppa di Lega Pro contro il Trapani, vorrà rinforzare quello che è un organico che vanta in rosa tanti giovani di prospettiva e dal sicuro avvenire: mentre si cercherà di blindare alle comproprietà con Atalanta e Napoli rispettivamente Zappacosta e Izzo, si guarderà anche a qualche occasione per quanto riguarda il ruolo di portiere.

Il giovane portiere di Castellammare di Stabia, Antonio Donnarumma (Genoa)

Con Fumagalli ormai fuori squadra da due mesi e mezzo, Orlandi che ha esordito in occasione dell’ultima gara col Pisa e Di Masi che potrebbe restare anche come secondo, il nodo portiere è cruciale: occhi puntati ad elementi che abbiano giocato in cadetteria e che possano evitare i problemi avuti in questa stagione col portiere lombardo. Perciò la dirigenza sta puntando forte su Antonio Donnarumma, forte portiere del Genoa, scuola Milan, da molti esperti paragonato a Sebastiano Rossi, portiere anni ’90 del Milan.

Oltre a lui però la dirigenza irpina segue anche il più esperto Ciro Polito, ex della formazione biancoverde, che ha giocato diverse stagioni in B con Catania e Salernitana, sol per citarne alcune: ovviamente De Vito e Rastelli dovranno avere una riunione interlocutoria per capire i programmi della prossima stagione dopo la Supercoppa, ma sembra chiaro che si vorrà partire dall’acquisto di un buon portiere.