Calciomercato Avellino: Radosevic e Maiello sul taccuino di De Vito

Maccarone, Sforzini, Polito, Donnarumma, a pochi giorni dall’incredibile conquista della Serie B sono già tanti i nomi che cominciano a circolare in Irpinia per allestire l‘Avellino 2013-2014.

Per il momento non c’è nulla di ufficiale, il calciomercato non è ancora cominciato, ma un club lungimirante che punti a lavorare bene durante la preparazione estiva deve cominciare già da ora a costruire l’organigramma futuro.

La Serie B, si sa, è un campionato che privilegia i giovani, e il sodalizio di Piazza Libertà ha dimostrato, in questi ultimi anni, di avere una certa dimestichezza con gli under: Izzo, Angiulli, Zappacosta ed Herrera sono gli esempi lampanti, punte di diamante di un club che ha saputo sfornare piccoli campioncini, richiesti oggi da molti club, anche di categoria superiore.

Raffaele Maiello

I prossimi due baby calciatori alla corte di Rastelli potrebbero arrivare dal Napoli, società che ha un legame molto forte con quella biancoverde: il primo nome, che comincia a circolare con maggior insistenza, è quello di Josip Radosevic, centrocampista croato cresciuto nell‘Hajduk Spalato, arrivato al San Paolo a Gennaio scorso.

Il secondo nome, meno appetibile ma con più esperienza nel campionato cadetto, è quello di Raffaele Maiello, centrocampista nato ad Acerra (NA) nel 1991, che ha disputato le ultime due stagioni a Crotone. Per entrambi si cerca la soluzione del prestito, anche se nel caso di Maiello ci sarà da superare la concorrenza dei calabresi, intenzionati a trattenerlo all’ “Ezio Scida” ancora per un altro anno.

Leggi anche –> Calciomercato Avellino: Nando Sforzini in cima alla lista di De Vito
Leggi anche –> Calciomercato Avellino: incontro con l’Atalanta per Zappacosta e Minotti
Leggi anche –> Calciomercato Avellino: il legame con il Napoli sarà ancora più forte
Leggi anche –> CalcioMercato Avellino 2013/2014, come potrebbe cambiare la rosa
Leggi anche –> Calciomercato Avellino: l’intuizione Angiulli, preso a costo zero