Calciomercato Avellino, Taccone esclude nuovi acquisti

Continua il lavoro sottotraccia nel mercato di riparazione del diesse dei lupi Enzo De Vito. Durante il Pellegrinaggio a Montevergine, al seguito di tutta la squadra biancoverde, il direttore sportivo dell’Avellino ha dichiarato: “Il nostro mercato non è assolutamente chiuso. Da oggi al 31 gennaio infatti può succedere di tutto. Stiamo seguendo alcuni calciatori  già per la prossima stagione e potremmo anticipare i tempi e prenderli già entro la fine di questa sessione di calciomercato. In ogni caso, però, i rinforzi più indispensabili e li abbiamo presi ed ora ai ragazzi non resta che difendere e mantenere quella determinazione e quell’umiltà necessarie per poter volare in alto“.

Il presidente Walter Taccone ha invece riferito, che al contrario, il mercato è da considerarsi chiuso. Dichiarazioni di rito per non lasciar intendere nulla e anche per non illudere i tifosi: “Se la situazione è questa, con la cessione di Herrera al Rimini, la nostra campagna acquisti è finita. I giocatori importanti sono stati presi e sono stati uniti ai giocatori già fondamentali che avevamo. Questa unione generata dalla dirigenza proprio per le qualità che cercavamo, non sarà messa in discussione e non saranno presi giocatori di blasone, non per il budget, ma per l’inserimento nella nostra già ottima squadra che tanto bene ha fatto finora“. Affermazioni già sentite, ma visto l’infortunio a quanto pare serio di Ladrière, si parla di due mesi di stop,  probabilmente qualche altro sforzo sarà fatto. E come sempre la società non si tirerà indietro. Mancano ancora 14 giorni. Il mercato è ancora lungo e la società potrebbe sorprendere ancora.

Leggi anche –> Calciomercato Serie B, Tutte le Trattative concluse in settimana

Leggi anche –> Herrera al Rimini, è ufficiale