Calciomercato Avellino, Taccone: “Prenderemo giocatori funzionali”

Nella seconda parte dell‘intervista a Radio Ufita, il presidente Walter Taccone ha parlato soprattutto di calciomercato, con l’Avellino che è nel pieno di alcune trattative che però ancora non riescono a sbloccarsi, come quella per Gucher. Pur non facendo nomi, il Presidente ha affermato che “prenderemo solo giocatori funzionali al progetto”.

Ecco le sue parole. Inizia con una premessa sul campionato attuale: “Mi auguro che quest’anno ci sia un intervisione di tendenza, abbiamo sempre fatto ottimi gironi di andata, ora con i rinforzi che stiamo trattando e con il nuovo allenatore che ci ha dato una mentalità, mi auguro che faremo un grande girone di ritorno”.

Quindi su Mokulu: “Abbiamo preferito cederlo perché faceva panchina, per noi è un grande vanto averlo ceduto al Frosinone che lotta per la Serie A”. Poi aggiunge: “Ci sono stati richiesti Soumarè, Migliorini, D’Attilio e altri giocatori da squadre di Serie B. Nel mercato di riparazione è meglio prendere un giocatore in prestito, ma funzionale al progetto, piuttosto che prenderne uno  per tre anni, che costa molto, ma non è funzionale al progetto”.

Quindi precisa: “Nelle prossime 24 ore avremo due contratti firmati dei quattro che stiamo trattando. Stiamo lavorando sul terzino sinistro vero, anche se Novellino ha già detto di avere Asmah e Perrotta”.

Sempre sul mercato di riparazione, ammette che “ogni anno abbiamo preso giocatori che non si sono inseriti bene negli schemi, quindi è stato un mercato di depotenziamento più che di rinforzamento. Quest’anno è diverso: metteremo poche pedine ma funzionali allo scopo. Sarà lo stesso Novellino in conferenza stampa a dire perché abbiamo scelto determinati giocatori e perché altri hanno lasciato Avellino”. 

Infine sul Processo del Calcioscommesse:Non lo prendo in considerazione, nei vari gradi di giudizio dimostreremo che l’Avellino è innocente”.