Comproprietà Avellino: Michel Panatti è tutto biancoverde, la Fiorentina lo molla

Sembrava che la sua avventura in Irpinia, per la verità poco esaltante, fosse giunta al capolinea. Invece Michel Panatti resta in biancoverde. Anzi, a partire da oggi il suo cartellino è interamente di proprietà dell’Avellino Calcio, che l’ha riscattato dalla Fiorentina. Il giovane centrocampista comasco era in arrivato in Irpinia la scorsa estate con la formula della comproprietà, insieme al compagno di squadra nella Primavera della Fiorentina, Luca Bittante.

michel panattiPer Panatti, che alla prima esperienza tra i professionisti aveva cominciato la stagione addirittura da titolare, più ombre che luci. Buona qualità, tecnica indiscussa così come la visione di gioco, ma da rivedere sotto il profilo del ritmo, della velocità, del mordente.

Rastelli, soprattutto nel girone d’andata, gli ha concesso più di chance, ma il giovane brianzolo non ha mai impressionato, beccandosi anche qualche fischio (per la verità ingeneroso) da parte del suo pubblico. E, mentre il rendimento di Bittante è stato in crescendo fino al termine della stagione, Panatti è finito sempre più nel dimenticatoio, con l’allenatore che non gli ha concesso un pò di gloria nemmeno nell’ultima gara di campionato con il Pisa (con la promozione già in tasca) o nel doppio confronto con il Trapani nella SuperCoppa di Lega Pro.

Ma lui, il timido e silenzioso Michel, ha sempre continuato a lavorare, senza mai lasciarsi andare a dichiarazioni fuori luogo, uscite infelici o comportamenti censurabili. Tutt’altro. A Catanzaro, dove l’Avellino ha conquistato la serie B, l’abbiamo visto in tribuna teso come il primo tifoso dei Lupi. E, a fine partita, al centro dei festeggiamenti insieme a tutti i compagni di squadra.

Merito della professionalità e della serietà di questo 19enne di Erba, catapultato all’improvviso in un ambiente tutt’altro che semplice, ma anche dell’allenatore e della dirigenza che sono stati in grado di formare un grande gruppo. Il vero segreto della promozione in serie B dei Lupi di quest’anno.

LEGGI ANCHE -> Avellino, neanche un minuto per Panatti e Fumagalli nel giorno della festa