Calcioscommesse, Catania in Lega Pro e Teramo in Serie D: Ufficiale

È arrivata finalmente la sentenza, dopo una lunga riunione in Camera di Consiglio, relativa allo scandalo “Treni del Gol”, nel quale è coinvolto il Catania Calcio di Antonino Pulvirenti, colui che ha scatenato questa nuova ondata del calcioscommesse.

I rossoazzurri ripartiranno dalla Lega Pro e inizieranno il loro campionato con un handicap di 12 punti di penalizzazione, precisamente il doppio rispetto a quelli richiesti dal Procuratore Stefano Palazzi al termine del processo. Il Teramo, invece, ha subito una stangata ancor più pesante: gli abruzzesi, infatti, saranno costretti a ricominciare da zero, partendo nuovamente dalla Serie D (senza punti di penalizzazione).

Nello scandalo era stato ovviamente coinvolto anche il Savona, squadra protagonista della sfida di fine campionato combinata dai dirigenti del Teramo, al fine di raggiungere facilmente la promozione diretta nel campionato cadetto. I liguri, così come i rossoblù, sono stati retrocessi di una categoria (senza penalizzazione) e faranno parte di uno dei gironi dell’inferno dei Dilettanti.

 Leggi anche :

Calcioscommesse Catania, Abodi: “Campionato di B non sarà invalidato”

Ripescaggi Serie B: Entella e Ascoli al posto di Catania e Teramo