Campionato Primavera, alle finali anche Rastelli e De Vito

“Avellino Work in Progress”, lo ha detto Enzo De Vito, direttore sportivo del sodalizio di Piazza Libertà, già al lavoro per costruire la squadra che il prossimo anno avrà l’obiettivo di regalare alla piazza irpina una salvezza tranquilla, e magari chissà, qualcosina in più.

In effetti è proprio ora che l’Avellino deve gettare le basi per costruire il suo futuro, per evitare di ripetere gli errori del passato recente e magari imitare le prodezze di un passato più remoto, fare storia, scrivere pagine di un calcio di provincia che già una volta ha fatto tremare i grandi squadroni.

taccone e de vito

Per farlo, la strada è una sola: puntare sui giovani. L‘Avellino con gli under ha dimostrato di saperci fare, Izzo, Zappacosta, Bittante, Angiulli, Herrera e tanti altri hanno contribuito in maniera fondamentale alla realizzazione di questo miracolo, ed ora, dopo una cavalcata trionfale e la chiusura di un ciclo che era cominciato anni fa in Serie D, si preparano a lanciarsi nel calcio che conta.

La strategia del club, comunque, è quella di affiancargli altri giovani talenti, da visionare nella fase finale del campionato primavera, che si svolgerà dal 1 al 9 Giugno tra Gubbio e comuni limitrofi: il tecnico dei Lupi Massimo Rastelli e il D.s. De Vito si recheranno in Umbria per assistere alle battute conclusive di questo entusiasmante torneo, e magari per cominciare a “scegliere” i piccoli campioncini che l’anno prossimo potrebbero fare al caso loro.

Intanto, nel video sottostante, De Vito spiega che il legame con l’Udinese si è particolarmente rafforzato, e la compagine biancoverde potrebbe anche “pescare” in casa Friulana:

Leggi anche –> Avellino, ad Armando Izzo il premio simpatia: ecco il video che spopola sul web
Leggi anche –> Avellino in B, la rivincita di De Vito: il video che fa emozionare sul web
Leggi anche –> Calciomercato Avellino: Radosevic e Maiello sul taccuino di De Vito