Carpi-Avellino, alla scoperta dei prossimi avversari dei Lupi

Il prossimo avversario dellAvellino in trasferta è un esempio contro tendente di un calcio in cui, per l’onore del risultato, paga sempre l’allenatore: infatti, malgrado il ritorno in cadetteria, la società emiliana ha confermato il tecnico della prima storica promozione nella massima serie e della susseguente retrocessione, Fabrizio Castori, da due anni sulla panchina biancorossa.

E’ quindi ripartito da dove aveva lasciato il Carpi, ovvero da un gruppo che ha ben figurato nella sua prima ed assoluta esperienza in Serie A, culminata con una retrocessione sfortunata, decisa all’ultima giornata in uno spareggio a distanza contro il Palermo. Andiamo a conoscere, perciò, i prossimi avversari dei Lupi.

Castori fa giocare, di solito, il suo Carpi con un 4-4-1-1 che, nell’ultimo incontro pareggiato per 0-0 contro la Pro Vercelli, ha visto giocare Colombi (25 anni, scuola Atalanta ma di proprietà del Cagliari) tra i pali; Sabbione (24 anni), Romagnoli (26 anni), Blanchard (28 anni) e Gagliolo (26 anni) in difesa; Pasciuti (27 anni), Bianco (29 anni), M’baye (21 anni, scuola ChievoVerona) e il messinese Crimi (26 anni) a centrocampo; Lollo (25 anni) mezzapunta alle spalle di De Marchi (22 anni). Altri giocatori di rilievo nella rosa carpigiana sono l’ex Spezia e Catania Andrea Catellani (28 anni), il figlio d’arte Gianmario Comi (24 anni), il bomber del Carpi in Serie A ed ex obiettivo anche di Milan e Udinese Kevin Lasagna (24 anni), l’ala sinistra Antonio Di Gaudio (27 anni), l’ex terzino del Palermo Aljaz Struna (26 anni), il terzino Gaetano Letizia (26 anni) ed i portieri Lorenzo Montipò (20 anni, di proprietà del Novara) e Vid Belec (26 anni), protagonista insieme all’ex Brkic dell’esperienza carpigiana in Serie A.

Malgrado l’ottima qualità di una rosa confermata dopo l’annata in massima serie, il Carpi ha faticato nelle prime giornate di Serie B, trovando la prima vittoria solo dopo quattro giornate, trovandosi, momentaneamente all’ottavo posto in classifica con 5 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte. Non tra i migliori il reparto offensivo carpigiano, capace di realizzare 11 gol, dei quali portano la firma le marcature di Lasagna (4 gol), Catellani (3 gol), Alfredo Bifulco (19 anni, scuola Napoli e 2 gol), capitan Bianco (2 gol), Di Gaudio (2 gol) e rispettivamente con un solo gol Comi, Struna e Crimi.

La rosa a disposizione di Fabrizio Castori è molto giovane, con una media età di 25,2 anni e risulta diciassettesima in una speciale classifica per le vittorie casalinghe, con due soli successi, tre pareggi e una sconfitta, capace di segnare sei reti e di subirne cinque. Decisamente migliore è il rendimento in trasferta degli emiliani che, in una statistica di rendimento, sono i quarti del campionato per aver conseguito tre vittorie, tre pareggi e due sole sconfitte, realizzando otto gol e subendone sei.

Ritornata allo stadio “Cabassi” di Carpi in occasione dell’incontro vinto contro il Latina per 2-0, dopo aver disputato per tutta la stagione di Serie A e per le prime partite di Serie B i propri impegni casalinghi allo stadio “Braglia” di Modena, la squadra biancorossa, nelle ultime tre partite, non ha dimostrato continuità, conseguendo una sconfitta, una vittoria e l’ultimo pareggio contro la Pro Vercelli. Di contro l’Avellino sarà chiamato ad ottenere i primi punti in trasferta, diventati obbligo dopo lo scivolone casalingo contro il Frosinone.

Leggi Anche: