Carpi-Avellino, Rastelli: “Primo Posto? La lotta è aperta”

Questa mattina il tecnico dei lupi Massimo Rastelli ha presentato il match Carpi-Avellino in conferenza stampa. La partita si giocherà domani sera alle 20.30 allo stadio Cabassi. Ecco le sue parole: “Una partita dalle grandi attese, affrontiamo la prima della classe, meritatamente prima in classifica. Siamo due squadre in salute e stiamo facendo risultati utili consecutivi. Loro si sono bloccati dal punti di vista delle vittorie ma non delle prestazioni. Hanno perso il terminale offensivo, Mbakogu, e stanno facendo un po’ di fatica nel concretizzare. È una squadra molto forte e difficile da battere”.

Rastelli ha poi proseguito: “Per me tutte le gare vanno giocate e non ci sono pronostico già segnati. Ogni partita è equilibrata. All’interno di esse ci sono dei momenti che possono cambiarla. Vengono da quattro pareggi consecutivi e il Carpi vuole continuare a fare risultati. Quello che conta in questo campionato è fare punti, l’importante è non perdere. Hanno una grande compattezza di squadra, attaccano, vengono a pressarti, come perdono palla si ricompattano in pochissimi secondi. Hanno grande fisicità ed è difficile trovare dei varchi per segnare. Hanno anche un portiere molto bravo, non prendono gol da quattro partite, mi auguro che riusciremo a trovare la chiave per scardinare la loro porta”.

Su Kone: “Ha preso una leggera botta al ginocchio. Domani valuterò se mandarlo in campo”. Su Ely: “Non ci sarà, meglio aspettare una settimana in più per non perdere il calciatore per più tempo”. 

Capitolo promozione diretta e primo posto in classifica: “Il discorso primo posto è ancora aperto. Ci sono squadre che stanno facendo bene dietro, e i biancorossi potrebbero sentire pressioni visto che non è una squadra costruita per vincere la Serie B. Chi arriva da dietro se ne può avvantaggiare…”.

TUTTO SU CARPI-AVELLINO

Leggi anche: