Catania-Avellino, Quando De Vito Disse: Se Parlo Mi Squalificano (Video)

Catania-Avellino è una delle partite finite sotto inchiesta nell’ambito dell’operazione della Procura di Catania che ha portato all’arresto del Presidente degli etnei Antonino Pulvirenti, accusato di aver truccato alcune partite della squadra rossazzurra per evitare la retrocessione. I lupi appaiono al margine dell’inchiesta, ma quella sfida suscitò non poche polemiche tra i tifosi biancoverdi. Basti pensare all’arbitraggio scandaloso del fischietto fiorentino Leonardo Baracani, che assegnò un rigore inesistente ai catanesi, poi realizzato da Calaiò, che risultò decisivo ai fini del risultato finale.

Nel post-partita, sia l’allora allenatore Massimo Rastelli, che il direttore sportivo Enzo De Vito, evitarono la conferenza stampa, e rilasciano soltanto dichiarazioni a caldo al ritorno negli spogliatoi. “Non parlo, perché se parlo prendo 10 anni di squalifica” furono le parole del ds biancoverde. Nessun dirigente irpino risulta indagato, ma gli inquirenti stanno svolgendo accertamenti sulla sfida, che potrebbe vedere coinvolto l’arbitro Baracani oppure qualche giocatore. Quelle parole di Enzo De Vito sono più che mai significative

VIDEO CATANIA-AVELLINO, DE VITO: “SE PARLO PRENDO 10 ANNI DI SQUALIFICA” (AvellinoChannel)

Leggi anche: