Ceres sponsor dell’Avellino? L’idea spopola sul web

L’hashtag è semplice e chiaro: #sponsorizzalavellino. La destinataria della richiesta, quasi una preghiera, è una “cara amica” dei tifosi avellinesi: la Ceres, una sorta di istituzione al Partenio e dintorni.

Da ore ormai gli amanti del Lupo stanno tempestando la pagina Facebook della birra per distacco più bevuta ad Avellino chiedendo di far comparire il marchio “C’è” sulla maglietta biancoverde

Tutto è nato quando Avellino Calcio Mania – in risposta ai prossimi rivali del Bari, che hanno scelto Peroni come sponsor – ha pubblicato un’ipotetica maglia dell’Avellino con la scritta Ceres bene in vista sul petto.

L’idea è immediatamente piaciuta agli avellinesi – trovare un avellinese a cui non piace la Ceres è operazione impossibile -, che hanno subito iniziato a “prendere di mira” la pagina Facebook ufficiale della birra. In poche ore il muro social di Ceres si è riempito di richieste di sponsorizzazione tutte accompagnate dall’hashtag, già virale, #sponsorizzalavellino.

Qualcuno si è limitato a pubblicare la foto della maglietta insieme alla semplice richiesta, e qualcun altro si è spinto più in là, ricordando ai social media manager di Ceres che per la città di Avellino la “loro” birra è una vera e propria fede, tanto quanto l’Avellino, e che il capoluogo irpino rientra meritatamente tra le zone d’Italia in cui si consumano più “bionde” firmate dall’azienda danese.

La fanpage, in pieno stile Ceres, è stata al gioco e ha risposto a tutti i tifosi avellinesi, arrivando fino alla bacheca di Avellino Calcio Mania per certificare che tutti i commenti sono stati “particolari” e divertenti. Quindi, anche Ceres ha scelto un hashtag lasciando una piccola porticina aperta: #parliamone.

Probabilmente, vedere lo sponsor Ceres sulle maglie dell’Avellino resterà un sogno di tanti. Ma di sicuro, da oggi, qualcuno in Ceres inizierà a fare il tifo per il Lupo.