Cesena-Avellino 3-0, le pagelle: difesa horror, Castaldo sufficiente

Il Cesena ha battuto l’Avellino per 3-0. Altra prova disastrosa dei lupi, mai in partita e che continuano il digiuno in trasferta, dove non si vince dal 30 aprile. Ecco le nostre pagelle della partita.

RADUNOVIC 6 – All’inizio sembra sicuro, anche sui cross rasoterra o alcune palle pericolose. Poi l’imbarcata con forse un po’ di responsabilità solo sul gol del 2 a 0. Niente da fare su Djuric e sulla gran botta di Ciano, ma compie un paio di grandi interventi per evitare il poker avversario.

GONZALEZ 4 – Impreciso dietro, sostanzialmente inutile in fase d’attacco. Solito ritornello per il laterale di difesa che sarà anche adattato in quel ruolo ma potrebbe fare meglio.

DJIMSITI 4,5 – SUl primo gol va in bambola con tutto il reparto. Incredibile la solitufine di Djuric. Il Cesena trova il raddoppio con Dalmonte poco contrastato quando entra in area e da li la difesa perde tutta la lucidità necessaria, rischiando di subirne molto di più.

PERROTTA 4,5 – Come il compagno, dorme sull’1 a 0 e nel secondo tempo mollano troppo presto, con il Cesena che fa quello che vuole davanti.

ASMAH 4,5 – Bidaoui non lo serve quasi mai in sovrapposizione, ma quelle rare volte è incapace di rendersi pericoloso. Dietro è confusionario e non dà alcuna sicurezza al reparto dal suo lato.

D’ANGELO 5,5 – Soffre molto la buona verve del centrocampo cesenate. Prova a giocarsela sulla forza fisica e l’atletismo ma non basta. Ultimo a mollare ma mezzo voto in più solo per la solita determinazione.

PAGHERA sv – Pochissimi minuti, giusto il tempo di farsi male. Dall’8o OMEONGA 5 – Dopo una lieve illusione ad inizio campionato, non ha mai dimostrato grandi cose. Continua su un livello mediamente insufficiente anche oggi. Ci mette un po’ di determinazione ma nel cuore del centrocampo serve molto di più. Gli manca il tocco decisivo che può fare la differenza.

CRECCO 4,5– In mezzo al campo è palesemente in difficoltà. Mezz’ala è un ruolo che proprio non gli appartiene. Si vede pochissimo e quando scala terzino sparisce completamente.

BELLONI 5 – Primi 25 minuti in cui ci si scorda della sua presenza. Poi cerca di metterci del suo, qualche cross o qualche tentativo di uno contro uno. Ma sono tentativi troppo deboli. Dal 46esimo CASTALDO 6 – Entra e subito sfiora un grandissimo gol. Agliardi lo ferma con la punta delle dita e il 10 si dispera. Merita la sufficienza per la differenza in fase offensiva dei lupi con il suo ingresso. Ma non basta per evitare il crollo biancoverde.

BIDAOUI 5,5 – Dopo diverse settimane di panchina o al massimo pochissimi spezzoni, torna titolare. Non malissimo la prestazione del ragazzo che mette in mostra una discreta tecnica e voglia di fare. Prova la conclusione da fuori poco precisa ma è sicuramente il più pericoloso nel reparto offensivo.  Dal 73esimo CAMARA sv

MOKULU 4 – Un passo indietro rispetto alle scorse settimane. Di segnare ancora non se ne parla, ma oggi dimentica anche la voglia di lottare, di metterci il fisico, di combattere per la squadra.

All. Napoli 4,5 – In sostituzione di Toscano, che intanto è stato esonerato dopo la partita, decide di schierare Crecco a centrocampo, errore, come lo è forse togliere Belloni invece di Mokulu per Castaldo. Bene solo la scelta Bidaoui, ma la squadra anche se ci prova in maniera un po’ confusa, dietro non ha alcuna sicurezza e molla quando manca ancora molto.

Leggi anche:

Cesena-Avellino 3-0 Risultato Finale