Cesena-Avellino 3-1, Pagelle: fuori casa deludente per i lupi

Un rigore sbagliato può cambiare l'esito di una partita

Cesena-Avellino 3-1. Si conclude in maniera deludente l’incontro fuori casa dei lupi. Disordinati e sfortunati i ragazzi di Walter Novellino. Vediamo le pagelle di questo anticipo della quarta giornata di Serie B 2017-18.

Lezzerini 6: al di là dei 3 gol presi, grazie ad un paio di interventi rende il passivo meno pesante;

Falasco 6: si fa apprezzare nel suo lavoro di copertura con interventi incisivi e precisi, ma in fase offensiva su vede poco anche perché a sinistra l’Avellino non gioca mai;

Laverone 5: nervoso e confusionario, fa parecchi errori in appoggio e le sue diagonali difensive sono da rivedere;

Marchizza 5: non un esordio da ricordare. Dopo 2 minuti errore nella scelta di tempo che dà il la dell’1-0 del Cesena, sembra evidentemente ancora fuori condizione e poco reattivo;

Suagher 5: soffre la velocità degli attaccanti bianconeri e rimedia ingenuamente il secondo giallo lasciando la squadra in 10;

D’Angelo 5: sbaglia parecchi passaggi, ma soprattutto fallisce il gol del 2-1 a porta vuota e dopo qualche minuto da un malinteso a centrocampo parte l’azione nemica del 3-0;

Dal 57′ Moretti 5: non riesce a dare il cambio di passo alla squadra e sbaglia tanti passaggi;

Di Tacchio 6: cerca di essere a tutto campo aiutando sia difesa che attacco all’occorrenza, prova sufficiente;

Molina 5,5: prova ad inventare e saltare l’uomo, ma con scarsi risultati, sua l’unica conclusione a rete nel primo tempo.

Bidaoui 5: lontano parente del giocatore visto contro il Foggia. Spesso raddoppiato, non incide e ad inizio ripresa viene sostituito;

Dal 46′ Castaldo 6: cerca di scuotere i compagni e finalmente batte un rigore come si deve; sicuramente l’ultimo ad arrendersi, in questa serata no per i lupi colpisce lo stesso palo preso da Ardemagni a 10′ dalla fine.

Morosini 5: resta imbrigliato nella gabbia preparata ad hoc per lui e finisce col non vedersi mai;

Dal 64 Kresic S.V.

Ardemagni 5: gravissimo l’errore dal dischetto sull’1-0. Pareggiandola, avremmo visto un’altra partita. Nel secondo tempo solo una sfortunata conclusione sul palo.

Novellino 5,5: si affida saggiamente alla stessa squadra che aveva asfaltato il Foggia. Stavolta però gli esterni non girano e la sua difesa è poco attenta e molto vulnerabile. Va rivista e aggiustata l’intera fase difensiva Mister, prendiamo troppi gol.