Omeonga-Genoa, il calciatore potrebbe non tornare ad Avellino

L'emergenza in cui si trova il Genoa starebbe spingendo la società ligure a trattenerlo da subito in rosa

Stephan Omeonga potrebbe non tornare ad Avellino. Questa la svolta che si va profilando nelle ultime ore. Facciamo quindi il punto della situazione. L’ex Anderlecht è già stato di fatto ceduto al Genoa come pedina da inserire nell’affare di mercato che avrebbe dovuto portare il trequartista Leonardo Morosini in biancoverde.

Infatti, il centrocampista belga classe 1996, già lo scorso anno ad Avellino, in cui ha collezionato 30 presenze, era stato sacrificato, proprio per fare spazio all’ex Brescia.

Quest’ultimo però, corteggiato dalla Virtus Entella, si dimostra titubante a raggiungere l’Irpinia e ciò avrebbe portato i lupi a chiedere il ritorno in prestito di Omeonga per un altro anno, ma a complicare la situazione ci sono i problemi di organico del Genoa che, con lo sfumarsi dell’arrivo del talentuoso argentino Emanuel Cecchini, il quale si è accasato all’Inter, si ritrova in emergenza a centrocampo e, dunque, si vede costretta a trattenere il belga di origini congolesi, che oggi inizia le prove con i “grifoni” agli ordini di Ivan Juric, per non rimanere scoperti.

Già ieri mister Novellino, dal ritiro di Cascia, si era dimostrato scettico sulla permanenza del calciatore, affermando che non sarebbe tornato. Resta dunque da capire, se dovesse saltare definitivamente anche l’affare Morosini, come e con chi penserà di sostituirlo la dirigenza biancoverde.

Il fantasista Morosini, principale obiettivo della società irpina per il centrocampo, è cresciuto nelle giovanili prima dell’Inter, poi dell’Albinoleffe e infine del Brescia. Con le “rondinelle” colleziona 77 presenze e 14 reti tra il 2014 e il 2017 per poi passare al Genoa con cui, nella scorsa stagione, racimola 4 presenza in serie A.