Che fine ha fatto Willy Aubameyang, dal Milan all’Avellino nel 08/09

Fallo se ‘o vuò fà, fallo.. Aubameyang!“: dopo 30 partite giocate con la maglia dell’Avellino nella stagione 2008/09 i tifosi della Curva Sud gli dedicarono anche un coro per spingerlo a fare gol. Ma Aubameyang proprio non ci riusciva. Nato in Gabon, dal nome impronunciabile e storpiato in tremila modi diversi dai tifosi biancoverdi, il buon Willy arrivò in Irpinia dal Milan, con molte aspettative. “Ha segnato contro la Juventus!“, “Ha segnato a Gigi Buffon!“, “Giovane dalle grandi potenzialità“, le frasi che si sentivano nei giorni vicini al suo arrivo ad Avellino. Sì, tutto vero, Aubameyang quando vestiva la maglia rossonera realizzò un gol contro la Juventus, peccato che si trattasse del Trofeo Berlusconi e che quello rimase l’unico acuto del gabonese a Milano, per non parlare delle sue prestazioni con la maglia biancoverde. Ma procediamo con ordine.

Aubameyang nasce a Parigi nel 1987, suo padre Pierre era un difensore che ha militato in varie squadre della Ligue 1. Pierre ha tramandato l’amore e la passione per il calcio ai suoi tre figli: Catilina (classe ’83), il nostro Willy ed il fratello minore Pierre-Emerick (classe ’89). Tutti e tre sono passati per le giovanili del Milan, ma nessuno di loro è riuscito ad arrivare in prima squadra. Soltanto Willy vanta un’apparizione contro il Catania in Coppa Italia, nel 2007. Il Milan vede delle potenzialità nel giocatore e nel 2008 decide di mandarlo in prestito a farsi le ossa in Serie B, purtroppo la destinazione è Avellino. La squadra biancoverde è allenata da Giuseppe Incocciati, ed è stata appena ripescata in B. Si prospetta un anno difficile, visto il ritardo nel costruire la squadra che non sarà all’altezza di giocare un campionato cadetto. Aubameyang gioca ma non segna, ed ogni partita si porta dietro una quantità enorme di ingiurie da parte dei suoi tifosi. L’Avellino a gennaio cerca di riparare con l’acquisto di Ferdinando Sforzini, che con Campilongo in panchina trova una certa continuità nel gol. Finalmente i lupi risalgono la classifica, ma gli infortuni di De Zerbi e Sforzini costringono i lupi a giocare in avanti con la coppia Aubameyang-Visconti. Segnare diventa impossibile. I lupi giocano con il cuore e riescono a portare a casa vittorie importanti, ma il treno salvezza è lontano. Il gabonese riesce a trovare l’unico gol della sua carriera in Italia soltanto alla 34a giornata, contro il Parma. Ai tifosi irpini non sembra vero, assist Visconti e gol con il sinistro del gabonese. Il “Partenio” esplode. Purtroppo il finale di quella stagione è ben noto ai tifosi avellinesi. Aubameyang ritorna al mittente.

Il Milan capisce che qualcosa non va e lo rimanda in prestito, stavolta nella Serie B belga, all’Eupen. Aubameyang chiude la sua avventura in Belgio con 20 presenze e 3 gol. Tornato a Milano, viene spedito nella vicina Monza, in Lega Pro. Ma neanche in terza serie Aubameyang è capace di segnare. Sette partite, un gol, e cessione a fine stagione in Scozia, al Kilmarnock. Nemmeno nella terra dei kilt riesce ad imporsi (6 presenze 1 gol), ed allora Willy fa ritorno in Gabon, al Sapins. Intanto, il Milan, dopo la brutta esperienza avuta con Catilina e Willy, spedisce anche il fratello minore Pierre-Emerick all’estero. Ma quest’ultimo conquista la Ligue 1 a suon di gol con la maglia del Saint-Etienne. Proprio sotto consiglio di Pierre, il team francese riporta in Europa Willy. Forse in compagnia del fratello riuscirà a fare meglio. Macché. Aubameyang finisce presto nella squadra riserve e viene scaricato a fine stagione. Pierre-Emerick viene acquistato dal Borussia Dortmund per 13 milioni di euro, e decide di portarsi dietro in Germania anche Willy. Il Dortmund acconsente alla richiesta di Pierre e decide di far svolgere un periodo di prova a Willy. L’esito secondo voi? Non superato. Così, mentre il fratello inizia a segnare anche in Bundesliga ed in Champions League, lui è costretto a ritornare in Gabon, di nuovo al Sapins, dove raggiunge l’altro fratello, Catilina, che successivamente si trasferirà al Cairate Calcio, in Promozione.

CLICCA QUI PER GUARDARE
IL GOL DI AUBAMEYANG IN AVELLINO-PARMA 3-3 DEL 2009

EX CALCIATORI AVELLINO: CHE FINE HANNO FATTO…

Leggi anche :