Chi è Benjamin Mokulu Tembe: Nuovo Acquisto dell’Avellino (Video)

Ve lo abbiamo anticipato in esclusiva ieri, oggi arriverà l’ufficialità dopo le visite mediche di rito e la firma. Benjamin Mokulu Tembe è un nuovo calciatore dell’Avellino, ma vogliamo raccontarvi la sua storia, per capire da dove viene e chi è questo colosso di origini congolesi.

Ma chi è questo ragazzo? Benjamin Mokulu Tembe nasce a Bruxelles l’11 ottobre del 1989 da genitori provenienti dalla Repubblica Democratica del Congo. Il ragazzo inizia a giocare a pallone nel suo paese adottivo, il Belgio, e precisamente nella sua città natale, la capitale dello stato mitteleuropeo, Bruxelles. La prima squadra del gigante africano (un metro e ottantasei centimetri di altezza) è il Brussels FC, che dapprima lo accoglie nella sua squadra giovanile Under 19 e nel 2007 lo promuove in prima squadra. Durante questo periodo, dopo aver militato in diverse rappresentative giovanili della nazionale belga, sceglie la nazionalità congolese.

Mokulu gioca dodici partite alla sua prima stagione, appena diciottenne, iniziando così a fare esperienza nel massimo campionato belga. Il suo contributo non basta per evitare la retrocessione dei rossoneri, quindi il giocatore va a gennaio a farsi le ossa in seconda divisione, venendo ingaggiato dal Royale Union St-Gilloise. Con i gialloblù, però, gioca soltanto mezzo campionato, venendo retrocesso in terza divisione, la Division 3. La sua esperienza dura sei mesi perché di lì si trasferisce all’Ostende, altro club di Division 2, stavolta però a titolo gratuito. Il campionato con i fiamminghi va molto meglio della precedente stagione: Mokulu gioca ben 44 partite, mettendo a segno la bellezza di 19 gol, entrando anche a far parte delle prime posizioni della classifica marcatori. La promozione dei fiamminghi non arriva soltanto per un punto, dunque il Lokeren sceglie di investire sul calciatore, spendendo 200 mila euro per il suo cartellino.

È una possibile svolta della carriera di Mokulu ma il congolese segna 17 gol in tre anni, non risultando dunque molto decisivo nel rendimento del club, vincendo però una coppa nazionale nel 2012. Il Lokeren lo libera e il Mechelen lo ingaggia a titolo gratuito, pagando l’ingaggio al congolese che segna 4 reti in 31 gare disputate. In Francia però credono al 24enne, in particolare il Bastia la spunta sulla concorrenza, prendendo in prestito il calciatore che tuttavia gioca una sola gara con i corsi.

Il Mechelen Malines riprende il calciatore dopo il termine del prestito. L’Avellino risulta essere dunque un’importantissima chance per Mokulu, giunto a 25 anni senza essere esploso definitivamente. Riuscirà il calciatore belga-congolese a convincere in quella che è probabilmente la più grande offerta che gli è capitata davanti fino ad ora?

Video – I Gol Più Belli di Benjamin Mokulu Tembe

Leggi anche –> Mokulu all’Avellino: dal Belgio come Ladrière, Angeli e Soumarè

Leggi anche –> Esclusiva Avellino-Calcio.it: Mokulu, è fatta