Chi è Maxime Giron: Nuovo Acquisto dell’Avellino Calcio

Maxime Francoise Giron è il nuovo acquisto ufficiale della sessione estiva di calciomercato dell’Avellino Calcio. Terzino sinistro, mancino, ha firmato un contratto triennale con la società biancoverde. L’ennesimo colpo a sorpresa dei due direttori Taccone Jr. ed Enzo De Vito, bravissimi a scovare talenti in giro per l’Italia nelle categorie inferiori. Ma questo Giron ha una storia particolare alle spalle.

Nato il 15 settembre del 1994 a Riom, cittadina di 18.00 abitanti situata nella regione dell’Alvernia, in Francia, Giron poteva diventare una stella del Rugby, come suo fratello, ma fin da piccolo ha deciso di dedicarsi al calcio, nonostante la contrarietà della sua famiglia. Giron comincia a calciare un pallone nelle giovanili del Clermont, in Francia. Durante una partita contro l’Olympique Marsiglia, a livello giovanile, viene notato da uno degli osservatori del Parma, ed i crociati lo portano in Italia. I ducali lo aggregano alla squadra giovanile, ma il transfer per il suo passaggio in Emilia non arriva e Giron è costretto ad aspettare. Da qui inizia la carriera da “vagabondo” del giovanissimo francese, che deve farsi le ossa nelle serie minori. Passa al Montichiari nel 2012, in Serie D, dove colleziona 15 presenze in metà campionato, una volta arrivato il transfer. La stagione successiva, dopo una breve esperienza nella quarta serie spagnola, vicino a Bilbao, gioca nel Selargius, ancora in quarta serie, sempre per metà stagione, dove riesce a segnare anche il suo primo gol in carriera, su 12 presenze in totale.

La stagione della svolta arriva però nel 2014-2015, cioè quella appena trascorsa, con la maglia del Chieti. Con gli abruzzesi, Giron trova posto da titolare e continuità nelle prestazioni. Diventa il motorino dei teatini sulla fascia sinistra, collezionando 33 presenze ed anche 2 gol realizzati. Viene elogiato da tutti gli addetti ai lavori durante la stagione, che lo ritengono uno dei migliori prospetti di tutta la Serie D. A Chieti viene soprannominato “frecciarossa”, per le sue discese sulla fascia, “imprendibile quando parte in velocità“, dirà di lui l’agente FIFA Donato Giampietro, che lo consigliò proprio ai neroverdi. In una recente intervista ha dichiarato che il suo sogno è raggiungere la Ligue 1, magari giocare nel Paris Saint Germain. Una cosa alla volta, Maxime, adesso c’è da conquistare la caldissima piazza di Avellino.

Leggi anche: