Chi è Milan Nitriansky: Nuovo Acquisto dell’Avellino

L’Avellino pesca in Repubblica Ceca per la stagione 2015-2016. Ufficiale l’acquisto del difensore Milan Nitriansky, preso dallo Slavia Praga, una delle squadre più blasonate del panorama calcistico ceco, ma il giocatore è un perfetto sconosciuto. Andiamo a scoprire qualcosa in più su di lui.

Difensore centrale di 184 cm, può giocare anche da terzino destro e all’occorrenza da mediano basso. Nitriansky nasce nella piccola cittadina (solo 12.000 abitanti) di Prachatice, nella Boemia Meridoniale, il 13 dicembre 1990. Inizia a giocare a calcio da bambino, nelle giovanili della squadra della sua città, il Tatran Prachatice. Nel 2004, a soli 14 anni, viene notato dal Dynamo Budejovice, club adesso di proprietà della vecchia conoscenza del calcio italiano Karel Poborsky, che lo ingaggia a parametro zero per rinforzare la squadra Primavera. L’avventura a Budejovice dura fino al 2011. Per lui dopo cinque anni, l’esordio in massima serie ed altre 23 presenze condite da due gol e un periodo di prestito di sei mesi allo Zenit Caslav.

A puntare su di lui è lo Slavia Praga, che lo acquista per 400.000 euro. A 21 anni Nitriansky sembra essere uno dei prospetti per il calcio ceco, essendo convocato stabilmente anche nella Nazionale Under 21, con la quale ora un bottino di sette presenze ed un gol. L’avventura allo Slavia Praga comincia bene, nella stagione 2011-2012 è titolare e colleziona 28 presenze in campionato, ma la squadra conclude la stagione soltanto al dodicesimo posto in classifica esclusa dalle coppe europee. Va decisamente meglio nel campionato 2012-2013: Slavia Praga al settimo posto e Nitriansky diventa uno dei punti fermi del club biancorosso, con 25 partite giocate e ben quattro gol segnati. Nel 2013-2015 lo Slavia lotta per la salvezza e si salva solo all’ultima giornata. Nitriansky viene spostato a destra, e da terzino gioca un’altra buona stagione, realizzando ben sette assist in 24 presenze.

Nella scorsa stagione, dopo un inizio altalenante tra le fila dello Slavia, con il contratto in scadenza a fine stagione, l’Avellino fiuta l’affare e se lo assicura a parametro zero a febbraio. Nitriansky viene prima messo fuori rosa e poi ceduto per sei mesi al Pribram, sempre in massima serie. Qui trova continuità e segna all’esordio con la nuova maglia contro gli ex rivali dello Sparta Praga. A fine stagione si ritroverà con un bottino di 21 presenze ed un gol, pronto alla nuova avventura in Italia, la prima esperienza all’estero in Serie B  con la maglia dell’Avellino.

GOL DI MILAN NITRIANSKY IN SLAVIA PRAGA-PRIBRAM

Leggi anche: