Cittadella-Avellino 1-2, Foscarini: “I lupi erano affamati”

Non riesce ad essere polemico Claudio Foscarini. L’allenatore del Cittadella, mostrando grande obiettività, nelle dichiarazioni post-partita ha fatto i complimenti all’Avellino per come ha interpretato la partita di ieri sera. Queste le parole del tecnico dei veneti: “Dovevamo vendicare la sconfitta subita a Brescia e invece ci troviamo a leccarci le ferite per aver perso contro un Avellino più forte e concreto che ha fatto la partita”. Il mister ha poi analizzato alcuni tratti del match, recriminando solo per qualche occasione di troppo buttata al vento dalla sua squadra: “Abbiamo subito davvero troppo e non ci siamo affacciati spesso dalle parti di Seculin che tra l’altro è stato molto bravo su un paio di interventi, come sul colpo di testa di Dumitru o sul tiro centrale di Di Donato, lì poteva girare la gara a nostro favore”.

Claudio Foscarini

Foscarini non cerca alibi. Il Cittadella doveva giocare meglio ma l’Avellino è sceso in campo con una voglia di vincere da far invidia a molti: “Il terreno inzuppato non c’entra, siamo stati poco squadra mentre devo fare i complimenti all’Avellino che sapevo veniva con idee chiare, i lupi sono scesi in campo affamati. Ora spero di recuperare presto gli assenti e ricompattare lo spogliatoio, mi aspetto la maturità di guardare avanti con coraggio, ci aspetta un altro turno“. Infine, il tecnico del Cittadella si sofferma sulla classifica: “Non sono preoccupato per la classifica, dispiace non aver saputo guadagnare punti preziosi davanti al nostro pubblico”

TUTTO SU CITTADELLA-AVELLINO

Leggi anche –> Cittadella-Avellino, Fabbro su Facebook: “Grazie Ragazzi”

Leggi anche –> Cittadella-Avellino 1-2, Video Gol e Highlights

Leggi anche –> Cittadella-Avellino, Rastelli: “Abbiamo sfatato un altro tabù”