Cittadella-Avellino 1-3, la settima meraviglia dei lupi

L'esultanza di Ardemagni dopo il gol del pareggio

Cittadella-Avellino termina 1-3. Per i lupi è il settimo risultato utile consecutivo, frutto di quattro vittorie e tre pareggi. La serie positiva, iniziata con la vittoria del 24 Dicembre nel derby contro la Salernitana, ha fatto letteralmente scalare la classifica ai lupi, che ora si trovano a cinque punti sia dalla zona play-out (in attesa della partita del Pisa di domani contro il Frosinone), sia dalla zona play-off (occupata dal Bari a 37).

L’obiettivo resta ovviamente quello della salvezza, che sembrava un miraggio a novembre, quando è stato mandato via Toscano. Ora invece l’obiettivo sembra ampiamente alla portata dei lupi, che a Cittadella hanno obiettivamente male nel primo tempo, ma sono stati terribilmente cinici nella ripresa, concretizzando le poche occasioni da rete che la squadra di Venturato ha concesso.

E cinico è stato soprattutto Matteo Ardemagni, alla seconda doppietta stagionale dopo quella di Brescia. Il bomber milanese è uno di quelli che ha beneficiato maggiormente della cura Novellino; ora è il capocannoniere della squadra con sette reti. Nota positiva anche il primo gol biancoverde di Eusepi, che si sta dimostrando un’ottima alternativa ai due titolari; sembra invece scivolato indietro nelle gerarchie d’attacco Castaldo.

Ora la speranza di tutti i tifosi biancoverdi è che contro il Vicenza, sabato prossimo al Partenio, non venga chiusa la Curva Sud. Sarebbe un provvedimento ingiusto, che rischia di penalizzare la squadra in una sfida cruciale per la salvezza. Il Vicenza è infatti una diretta concorrente; vincere significherebbe anche metterlo dietro in caso di arrivo a pari punti, dato il pareggio dell’andata. Non resta dunque che attendere la decisione  e nel frattempo goderci questa bella vittoria.