Cittadella-Avellino, Foscarini: “Dobbiamo imitare i lupi”

L’allenatore del Cittadella Claudio Foscarini ha parlato oggi in conferenza stampa prima della sfida di domani sera tra la sua squadra e l’Avellino di Massimo Rastelli. Foscarini, un simbolo della squadra veneta, non vuole assolutamente distrazioni nella partita di domani, dato che arriverà al “Tombolato” una squadra in grande forma. Queste le parole del mister del Cittadella: “Ai miei giocatori ho detto che bisognerà imitare l’Avellino, che è una squadra che in campo ci mette sempre la grinta giusta e noi non sempre l’abbiamo fatto. Se escludiamo la sfortuanta sconfitta di Brescia, siamo reduci da tre vittorie di fila e ci troviamo in linea con quanto ci eravamo prefissati ad inizio stagione. I problemi sorgono quando ci dimentichiamo di fare il Cittadella e pensiamo di fare il Real Madrid. Dobbiamo essere umili come i lupi. Quando l’atteggiamento è questo è normale che, poi, si subiscano lezioni da parte degli avversari. Mi auguro che, proprio in virtù dell’ultima sconfitta, la squadra abbia capito come comportarsi“.

Claudio Foscarini Cittadella

L’allenatore dei granata ha analizzato anche l’avversario di domani sera, la sorpresa di questo inizio di campionato: “Non mi aspettavo che partissero così bene ma i risultati arrivano quando si costruisce una squadra formata da un buon mix di giovani ed esperti e quando c’è un gruppo ben formato e compatto che si riesce a calare nella categoria. La mia impressione è che l’Avellino se la può giocare con chiunque. L’atteggiamento è ottimo, credo che questa squadra abbia tutte le qualità per continuare a fare bene”

TUTTO su Cittadella-Avellino

Leggi anche –> Cittadella-Avellino, spazio anche per Eric Herrera?

Leggi anche –> Cittadella-Avellino, ritorno da titolare per Andrea Seculin