Como-Avellino 0-1, Festa: “Credo nella salvezza”

Il Como perde ancora e vede allontanarsi sempre di più la zona play-out, rimanendo ancorato a quota 10 punti, come fanalino di coda della Serie B. Nel post-partita, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo l’allenatore dei lariani Gianluca Festa, che ha commentato così la sconfitta odierna: “E’ un momento molto difficile. E’ un periodo in cui ci va tutto storto, dove il pallone non entra per un soffio e i nostri avversari segnano grandissimi gol. Oggi abbiamo giocato alla pari con l’Avellino, a testimonianza che la reazione dei ragazzi c’è stata e che questo campionato è equilibratissimo”.

La salvezza è lontana, ma il tecnico sardo confida nel mercato di riparazione: “Cerchiamo di finire al meglio questo 2015, per provare ad accorciare il distacco che ci divide dai play-out. Ci sono dei giocatori in uscita e altri che arriveranno per darci una mano, quindi dobbiamo essere bravi a superare questo momento e a ricominciare alla grande a gennaio, perchè la montagna da scalare è davvero ripida”.

Dove può arrivare la squadra di Tesser? “L’Avellino è un’ottima squadra, ma oggi abbiamo giocato alla pari con loro. Quello di B è un campionato strano: loro hanno prima perso tre partite di fila e ora ne hanno vinte tre consecutive, quindi solo a fine stagione sapremo le squadre che si salveranno e quelle che possono andare in Serie A”.

TUTTO SU COMO-AVELLINO