Conferenza Stampa Enzo De Vito (Avellino)

Giorno di conferenza stampa in casa Avellino Calcio. Dopo le due sconfitte consecutive contro Virtus Lanciano e Perugia, a mettere ordine ci ha pensato il direttore sportivo Enzo De Vito, che solitamente resta nell’ombra sia per quanto riguarda le trattative di calciomercato sia durante il campionato. Stavolta è stato proprio lui a parlare davanti ai microfoni dei giornalisti: “La mia non è una conferenza straordinaria. Oggi al posto di un tesserato ci sono io. Ho voluto essere protagonista per togliere tensioni o altro. Domenica c’è stato un approccio sbagliato, episodi che ci hanno penalizzato. Il mio consiglio è quello do evitare di trovare un capro espiatorio. Noi tutti dal magazziniere al presidente vogliamo coltivare questo sogno e sappiamo che queste 10 partite sono fondamentali. Ora è un momento negativo, i giocatori devono dare una scossa. Siamo a un passo dal sogno, coltiviamolo tutti insieme”.

De Vito ha poi proseguito: “Si vince tutti insieme e si perde tutti insieme. C’è bisogno di assunzione di responsabilità da parte di tutti. Più che di personalità si parla di costanza di rendimento, e in Italia ce l’ha solo la Juventus. Purtroppo il risultato è frutto anche di episodi. Non cerchiamo alibi, perchè chi lo fa è un perdente. Faccio eco al Presidente, se non arriviamo ai playoff è come una retrocessione. Se non si va ai playoff la colpa è mia, non degli altri. Per me sarebbe una sconfitta”.

Sul campionato di Serie B: “Il Carpi ha dimostrato di avere tanta corsa e qualità. Noi non dobbiamo perdere la fame di vittorie. Rispetto ai campionati precedenti c’è una minore qualità“.

Sugli arbitri: “Ieri c’è stato anche un servizio su Striscia…. non parlo degli arbitri”.

TUTTO SU CATANIA-AVELLINO

Leggi anche: