Cremona-Avellino, Sacripanti: “Il morale è basso ma dobbiamo vincere”

Pino Sacripanti presenta il match tra la sua Scandone e la Vanoli Cremona

Pino Sacripanti, coach della Sidigas Scandone Avellino ha presentato in conferenza stampa il match di domenica alle 18.15 del Palaradi contro la Vanoli Cremona, affermando che, nonostante il morale dei ragazzi sia basso, bisogna vincere la partita.

Proprio in virtù del morale basso il coach oltre che tatticamente, sta lavorando anche sulla psicologia dei propri cestisti.

Il coach inizia parlando dei prossimi avversari: “Sono una squadra dal buon e ben distribuito talento offensivo, anche se, come dimostra la classifica, in questa prima pare di stagione sono stati incostanti, certamente ora che hanno cambiato allenatore i cestisti della Vanoli si sentono con le spalle al muro e quindi daranno il massimo. Quindi da un punto di vista emozionale, questa sarà una partita molto difficile”.

Sacripanti passa poi a parlare della sua squadra: “Noi veniamo da due partite ben giocate, ma che purtroppo non hanno prodotto il risultato desiderato, per questo motivo il nostro morale non è al massimo”.

Il coach parla degli aspetti positivi della sa squadra: “In difesa abbiamo maturato una grande solidità e lo abbiamo dimostrato anche nell’ultima partita di coppa, proprio dall’aspetto dobbiamo ripartire per essere più cinici e concreti in attacco, soprattutto quando creiamo delle soluzioni”

Il nostro coach parla dell’ambiente cremonese: “Giocare a Cremona non è mai facile essendo un campo molto caldo”. Infine dice che tipo di partita si aspetta: “Ci prepariamo ad una partita molto aggressiva”.