Crotone-Avellino 2-0, Rastelli: “Arbitri, non ne possiamo più”

Un Massimo Rastelli furioso nel post partita di Crotone-Avellino, sfida terminata con il punteggio di 2-0 in favore dei padroni di casa. Ai microfoni di Radio Punto Nuovo, il tecnico biancoverde ha avuto da ridire sull’arbitraggio: “Gli episodi cambiano le partite. Non se ne può più. Il rigore non concesso su Comi e la conseguente espulsione. Sul gol del vantaggio loro non c’era assolutamente rigore. Abbiamo preso una mazzata che ci ha tagliato le gambe. Dopo il gol subito siamo stati poco lucidi e non siamo riusciti a riaprila. Abbiamo perso una partita subendo mezzo tiro in porta”.

Rastelli ha poi proseguito: “Avevamo sotto controllo la gara, eravamo partiti molto bene. Il Crotone non ci ha creato grandi preoccupazioni, poi è normale che se per un episodio arbitrale vai sotto succede questo”.

Sul calo di rendimento dei lupi, a fine campionato come l’anno scorso: “È un dato di fatto. Non possiamo fare finta che non sia così. Niente ci gira come dovrebbe, alla minima disattenzione o al minimo errore prendiamo gol. A marzo, aprile e maggio ho vinto i campionati, riguardatevi le statistiche”.

TUTTO SU CROTONE-AVELLINO

Leggi anche: