Crotone Multato per Petardo lanciato contro l’Avellino

E’ arrivata la stangata del giudice sportivo della Serie B, Emilio Battaglia, ai danni del Crotone, società che sarà costretta, a titolo di responsabilità oggettiva, a pagare una multa di €5.000, “per avere suoi sostenitori, al 18° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco, all’interno dell’area di rigore, un petardo che costringeva l’Arbitro ad interrompere la gara per circa un minuto”.

Un gesto a dir poco insensato quello di uno dei tifosi della Curva Sud calabrese, che improvvisamente ha spaventato i giocatori presenti in campo e gli spettatori posizionati sulle gradinate dello “Scida”. Le forze dell’ordine sembrano aver già individuato il soggetto, il quale potrebbe essere immediatamente diffidato e, dunque, costretto a stare lontano da un impianto sportivo per circa un anno.

Inoltre, anche Bari e Pescara dovranno pagare €5.000 di ammenda: i pugliesi “per avere suoi sostenitori, al 15° del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco una mazza in legno con punta rinforzata”, mentre gli abruzzesi “a titolo di responsabilità oggettiva, per avere omesso di impedire la presenza negli spogliatoi di un collaboratore non presente nella distinta di gara, che rivolgeva all’Arbitro epiteti insultanti”.

 Leggi anche –> Crotone-Avellino, Petardo esplode in faccia a Cordaz (Video)