D’Angelo espulso ingiustamente da assistente salernitano

Errore dell‘arbitro Marini, malamente consigliato dall’assistente salernitano Opromolla, durante Avellino-Como: D’Angelo viene espulso ingiustamente per una manata a un giocatore del Como, in realtà era stato Chiosa a commettere il fallo.

Alla mezzora di gioco di Avellino-Como D’Angelo viene ingiustamente espulso dall’arbitro Marini per una manata ai danni di Ambrosini. Malamente consigliato dal proprio assistente di Giuseppe Opromolla della sezione di Salerno, il direttore di gara espelle con rosso diretto il numero 8 degli irpini. La manata però non era stata data da D’Angelo bensì da Chiosa.

È il 27′ quando Ambrosini, centrale del Como, resta in terra a seguito di un colpo ricevuto da un giocatore dell’Avellino. L‘assistente salernitano Opromolla segnala D’Angelo come autore del fallo sanzionato quindi dall’arbitro Marini con il cartellino rosso, ma in realtà la manata non era da attribuire al numero otto degli irpini. È stato Chiosa a colpire il centrale dei comaschi e dunque spettava a lui la sanzione. Un errore, quello commesso dall’arbitro e dal suo assistente, che potrebbe avere delle ripercussioni sulla partita attualmente in corso Avellino-Como.

AVELLINO-COMO: SEGUI LA DIRETTA