Difesa Avellino, se arriva Marchizza parte Jidayi

L'arrivo del giovane talento, ex Roma, potrebbe aprire le porte alla cessione di Jidayi

Potrebbe essere ad una svolta la trattativa per far approdare all’Avellino la giovane promessa del Sassuolo Riccardo Marchizza. E’ delle ultime ore, infatti, la notizia di un summit tra la dirigenza bianco-verde e il tecnico Walter Novellino che avrebbe sbloccato l’arrivo del difensore, scuola Roma, in prestito dagli emiliani entro ferragosto. Il calciatore, molto cercato sia dalla società che dall’allenatore degli irpini per rinforzare e arricchire il reparto difensivo, già nel suo trasferimento dal club capitolino al Sassuolo, aveva un accordo tra il procuratore del difensore centrale, Michelangelo Minieri, e l’Avellino. Accordo di cui la società nero-verde allenata da Cristian Bucchi era stata prontamente informata.

L’arrivo in bianco-verde di Marchizza, insieme a quello pure probabile dell’altro difensore seguito in questi ultimi giorni dai lupi, Daniele Gasparetto della SPAL, potrebbe chiudere definitivamente gli spazi al centrocampista William Jidayi. L’italo-nigeriano, classe 1984, ex Juve Stabia, e dal 2015 all’Avellino, è da tempo corteggiato dalla Casertana e dalla Reggiana, entrambi club di Lega Pro. Il calciatore, dunque, potrebbe essere ceduto alla formazione emiliana, in quanto questa destinazione sarebbe per lui maggiormente gradita per via della vicinanza alla sua Ravenna.

Intanto, il tecnico dei bianco-verdi è atteso a mezzogiorno per la conferenza stampa pre-partita contro il Matera, incontro valido per il secondo turno di Coppa Italia, che si giocherà domani alle 20.30 al Partenio-Lombardi.