Ebagua su Avellino-Bari: “In Irpinia non si può fare calcio”

Avellino-Bari non vuole proprio finire. Non bastavano le parole di Stefano Sabelli nella giornata di ieri, al coro dei giocatori del Bari si è unito anche Giulio Osarimen Ebagua che oggi in conferenza stampa in vista del match contro il Pescara ha paragonato la trasferta in terra abruzzese con quella trascorsa in terra irpina, definendole completamente diverse l’una dall’altra. Un’uscita alquanto inopportuna dell’attaccante italo-nigeriano, ritornato sugli episodi che tanto hanno fatto discutere nelle scorse settimane: “Ad Avellino non si può fare calcio. Pescara e Avellino sono due città molto differenti tra di loro. Nella prima si può fare calcio mentre nella seconda no. Parliamo di due mondi completamente opposti. E’ come confondere la cioccolata bianca con quella fondente. Mi sembra un po’ esagerato accomunare le due partite”.

Peccato che in Irpinia già da un bel po’ non si parli più del match contro i biancorossi. Il campionato di Serie B va avanti, ma dalle parti del San Nicola ancora non se ne sono accorti.

TUTTO SU AVELLINO-BARI

Leggi anche: