Empoli-Avellino, statistiche e precedenti

 

L’Avellino ha disputato cinque partite al “Carlo Castellani” di Empoli e in terra toscana hanno ottenuto due vittorie e tre pareggi.
Questo lo schema che riassume gli incontri dall’Avellino sul campo dell’Empoli:

CAMPIONATO ANNO RISULTATO MARCATORI
A 1986-87 Empoli-Avellino 0-1 Schachner
A 1987-88 0-0
B 1988-89 0-0
C 1994-95 1-2 Masini (Em, aut), Fresta (Av), Barni
B 2008-09 1-1 Sforzini (Av), Lodi

 

 

 

 

Nel campionato di Serie A 1986-87, l’Avellino espugnò il “Carlo Castellani” vincendo per 1 a 0 con un gol dell’attaccante austriaco Schachner, che aveva preso il posto dell’argentino Diaz, ceduto alla Fiorentina. Aveva lasciato Avellino anche De Napoli, ceduto al Napoli, ed era giunto in Irpinia Dirceu, che fu un assoluto protagonista di quel campionato. Sarà il migliore Avellino di sempre nella massima serie. I biancoverdi vinsero quattro partite fuori casa: oltre a sconfiggere l’Empoli, l’Avellino si impose anche sui campi di Como, Ascoli e Udinese. In terra friulana l’Avellino sconfisse i padroni di casa per 6 a 2, record di reti messa a segno dall’Avellino in una partita di serie A.

Walter Schachner
Walter Schachner

L’anno successivo, nel campionato di Serie A 1987-88, l’incontro terminò a reti inviolate. L’Empoli era partito con un -5 in classifica e con poche speranze di salvezza, mentre per l’Avellino si prospettava un campionato tranquillo. Partito Dirceu, però, il meccanismo perfetto del campionato precedente si inceppò. L’Avellino chiuse il girone di andata con 7 punti e Vinicio fu sostituito in panchina da Bersellini. I Lupi disputarono poi un ottimo girone di ritorno, conquistando 15 punti, fermando il Milan, battendo la Juventus, ottenendo punti in casa della Roma e a Milano con l’Inter, ma tutto ciò non bastò a evitare la retrocessione, in compagnia proprio dell’Empoli.
Tra gli ex che hanno vestito la maglia di entrambe le formazioni, vanno sicuramente menzionati l’attaccante Cinello e l’indimenticato capitano Lombardi. Queste le schede della loro carriera da calciatori:

Gianfranco CinelloGianfranco Cinello, attaccante. Nato a Fagagna (Ud) l’8 aprile 1962. Ha giocato nell’Udinese nel campionato 1980-81 con 19 presenze e 2 reti; nel Como 1982-83, 23 presenze e 3 reti; Empoli dal 1983 al 1985, 79 presenze e 19 reti; Triestina dal 1985 al 1988, 90 presenze e 18 reti; Cremonese nel 1988-89, 36 presenze e 16 reti; Avellino dal 1989 al 1991, 50 presenze e 11 reti; Lecce nel 1991, 3 presenze e 1 rete; poi da novembre passa all’Alessandria dove gioca nel campionato 1991-92 con 23 presenze e 5 reti; ancora Lecce, Ternana e Barletta, dove chiude la carriera.

Adriano LombardiAdriano Lombardi, centrocampista. Nato a Ponsacco (Pi) il 7 agosto 1945. Ha giocato nel Cesena nel 1965-66 con 11 presenze e 1 rete; Empoli 1966-67, 25 presenze e 3 reti; Lecco 1967-68, 5 presenze; Piacenza 1968-69, 13 presenze e 3 reti; ritorna al Lecco nel 1969, dove vi rimarrà fino al 1971, con 74 presenze e 13 reti; Rovereto, dove resta fino al novembre 1971, con 7 presenze e 3 reti; poi Como 1971-72, 27 presenze e 1 rete; Perugia dal 1972 al 1974 con 71 presenze e 4 reti; ancora Como 1974-75, 17 presenze e 1 rete; Avellino dal 1975 al 1979 con 121 presenze e 13 gol; di nuovo al Como dal 1979 al 1982 con 88 presenze e 3 reti; chiude la carriera da giocatore l’anno successivo nel Chiasso in Svizzera.

TUTTO SU EMPOLI-AVELLINO

SEGUI LA DIRETTA LIVE DI EMPOLI-AVELLINO

Leggi anche –> Rastelli: “Ad Empoli conta solo il risultato”

Leggi anche –> I convocati di Massimo Rastelli per Empoli-Avellino