Entella-Avellino, Tesser: “Chi non ha motivazioni non gioca”

E’ carico Attilio Tesser nonostante Entella-Avellino sia per i biancoverdi una gara che non ha alcun valore di classifica.

Ma l’allenatore dei Lupi non la pensa proprio così tanto che nella conferenza pre gara mette tutti sull’attenti a partire dai propri giocatori: “Personalmente, però, da martedì non ho fatto altro che parlare ai miei ragazzi di questa partita. Ci tengo tantissimo a fare bella figura per serietà professionale. Abbiamo il dovere di fare il meglio possibile. Ho detto alla squadra che chi non ha motivazioni può alzare la mano e tirarsi fuori”. Quindi bisogna giocare allo stremo perché il risultato è comunque importante.

Poi restringendo il discorso sui singoli a disposizione per la trasferta di Chiavari ha aggiunto: “In settimana abbiamo avuto problemi per la contusione presa da Pucino che si è allenato solo due giorni come Nica. Giocherà Jidayi al centro, Biraschi a destra. A centrocampo tornerà Paghera e vediamo Gavazzi come sta con la caviglia. Poi Insigne, Castaldo e Joao Silva”. In ogni caso chi scenderà in campo dovrà essere concentrato sull’unico obiettivo possibile: la vittoria.

Leggi anche: