Fallimento Fc Parma: De Vito Segue i Baby della Primavera

Si attende il 19 marzo per conoscere il futuro del Parma F.C., con l’udienza in Tribunale che potrebbe sancire il fallimento della società crociata. La sciagurata gestione di Tommaso Ghirardi e Pietro Leonardi, con oltre 250 giocatori messi sotto contratto, ha ridotto il glorioso team emiliano all’ultimo posto in classifica in Serie A, ma all’orizzonte potrebbe prospettarsi un futuro ben peggiore della retrocessione in Serie B: la discesa nei dilettanti. Tutto è iniziato dopo l’ultima giornata dello scorso campionato, da quel rigore sbagliato di Cerci contro la Fiorentina che ha permesso ai crociati di qualificarsi in Europa League, coronando una stagione fantastica. Peccato che ai ducali non fu concessa la licenza UEFA a causa di alcuni mancati pagamenti IRPEF. Qualcosa non quadrava, e tutti i problemi sono venuti a galla nel campionato in corso. Dai giocatori fino al magazziniere, nessuno dei tesserati del Parma riceve uno stipendio dalla scorsa estate.

Tra questi anche i giocatori della Primavera allenati da Hernan Crespo. L’ex campione argentino ne ha parlato con le lacrime agli occhi in tv a Tiki Taka, i baby del vivaio parmigiano non possono permettersi neanche di fare una doccia calda. Si è toccato il fondo quando a pagare la trasferta di Campionato Primavera contro la Sampdoria è stato il presidente dei blucerchiati Massimo Ferrero. Qualcuno, come Antonio Cassano e Felipe in prima squadra, stufato della situazione ha rescisso il contratto con il club, ma anche tra i giovani qualche talento è andato via, come il portiere Coric ed il cileno Jeraldino, già nel mirino della Juventus dopo le buonissime prestazioni con il Parma Primavera. Intanto, la squadra continua a giocare, e nell’ultima partita ha sconfitta i pari età del Genoa per 1-0 grazie ad un gol di Corbelli. Il lavoro di Hernan Crespo è encomiabile, il tecnico ha già ricevuto complimenti dagli addetti ai lavori e per lui si prevede un futuro roseo da allenatore, dopo aver vinto praticamente tutto da calciatore.

Hernan Crespo Allenatore Parma
Hernan Crespo

Ma se fallimento sarà, i baby talenti del Parma si ritroveranno svincolati ed allora partirà un’asta per aggiudicarseli. Del resto, il vivaio del Parma è sempre stato uno dei migliori in Italia, basti pensare da dove sono venuti Gigi Buffon o Giuseppe Rossi. Anche l’Avellino di Enzo De Vito è alla finestra. Il direttore sportivo biancoverde, attento a scovare giovani talenti in giro per l’Italia e non solo, starebbe già seguendo qualche giocatore crociato, ed allora ci siamo divertiti a scoprire qualche profilo interessante nella rosa crociata.

A parte i fuori portata Josè Mauri ed Alberto Cerri, il primo sembra essere promesso alla Juve, il secondo attualmente al Lanciano è nel mirino di molte squadre di A, occhi puntati su Lukas Haraslin (in foto sopra), attaccante slovacco classe ’96, un predestinato. Otto gol in quindici partite in questa stagione, miglior marcatore della squadra, con la gioia dell’esordio in Serie A nella “Scala del Calcio”, a San Siro contro il Milan. È una seconda punta ed è stato anche convocato per gli Europei Under 19 con la sua Nazionale. Da segnalare anche l’algerino Ismael Sliti Taider, fratello minore del sassolese Saphir, gioca nel suo stesso ruolo ed è un classe ’96. Rimanendo a centrocampo, il ghanese Solomon Nyantakyi ha già fatto intravedere cose buone in campionato e nel Torneo di Viareggio. Nato ad Accra, abbina corsa a forza fisica e c’è già chi lo paragona a suoi predecessori come Acquah, Badu e Muntari. Il capitano è l’italo-francese Jeremie Broh, 17enne che vanta già un carisma da leader. Tra gli italiani segnaliamo Lorenzo Mitta e Geremy Lombardi, entrambi attaccanti, cinque gol a testa in campionato. Insomma, far la spesa in quel di Collecchio potrebbe rivelarsi fruttuoso…

Leggi anche: