Foglietto in Frosinone-Entella: “Pareggio su rigore”

Ieri al “Matusa” si è disputata la sfida Frosinone-Virtus Entella, conclusasi sul risultato di 3-3 alla fine di un match ricco di colpi di scena, ma soprattutto di polemiche. Tensione in casa Frosinone, dove i ciociari sin dall’immediato post-partita hanno lamentato una direzione di gara non all’altezza della categoria (per usare un eufemismo), durante la quale il signor Aureliano ha estratto la bellezza di 3 cartellini rossi, fischiando un rigore al 91′ minuto in favore dell’Entella, in seguito a una spinta dubbia ai danni di Lanini che ha permesso il pareggio finale ai liguri.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il ritrovamento, nei pressi della panchina biancoceleste, di un foglietto dal contenuto alquanto sospetto: “Pareggiamo su rigore”, questa la scritta presente sul pezzo di carta raccolto da un vigile del fuoco a bordo campo, già consegnato alla procura federale come annunciato dal direttore generale frusinate Ernesto Salvini.

Il DG della squadra di casa ha poi manifestato la sua amarezza aggiungendo: “Si tratta di una cosa spiacevole. Spero sia soltanto uno scherzo perché se non lo fosse avrei grossi dubbi su questo sport. E’ una scritta che stava dietro quei fogliettini che si danno all’arbitro per le sostituzioni.”

Intanto il presidente della società laziale Maurizio Stirpe ha immediatamente contattato Carlo Tavecchio, numero uno della Federcalcio, per descrivere la situazione e capire se le parole di Claudio Lotito possano aver influenzato il regolare corso del campionato cadetto.

Leggi anche :