Frattali, lite su Facebook: tifoso del Pescara lo insulta, lui risponde

frattali-avellino-calcio-portiere

Grinta da vendere in campo, ma guai a farlo arrabbiare anche fuori. La serata sfortunata di Pierluigi Frattali, in cui il portiere dell’Avellino è stato costretto per la seconda volta consecutiva in trasferta a raccogliere 3 palloni dal fondo della rete, ha lasciato strascichi agonistici durati ben oltre il 97′.

Sulla nota pagina Facebook Serie B ignorante è andato infatti in scena un furioso botta e risposta tra l’estremo difensore biancoverde ed un “tifoso” del Pescara. O meglio: una risposta per le rime che Pierluigi Frattali ha riservato al più classico dei leoni da tastiera.

frattali 2

La discussione è avvenuta a margine di un post che riprendeva un video del match Pescara-Avellino. Un momento in cui Frattali, in piena trance agonistica, urlava “Lapadula ti sfondo“, all’attaccante del Pescara colpevole di averlo colpito poco prima con il gomito largo. Il tifoso dei biancazzurri prima esordiva con un “Okkio ke il Vesuvio varlav pur a vu’ cozzoso lavati” (Occhio che il Vesuvio dovrebbe lavare anche voi, ndr), poi – non contento delle mancate reazioni suscitate – rincarava la dose con un ancora più eloquente “Sfonda tua sorella”, sempre rivolto in prima persona a Frattali.

L’estremo difensore biancoverde è sbucato nella conversazione e ha decisamente risposto per le rime al tifoso del Pescara. Per poi precisare sempre a muso duro il motivo della sua reazione: le frasi vergognose dello pseudo-tifoso, rivolte prima allo stantìo mantra del “Vesuvio lavali col fuoco“, e poi all’offesa familiare. A poco sono servite le scuse tardive e non tanto convinte del pescarese. Anche da dietro lo schermo del computer ci si relaziona sempre e comunque con persone reali. E quando lo sfottò diventa offesa razziale o personale, anche un professionista ha tutto il diritto di perdere le staffe.

TUTTE LE NOTIZIE SU PESCARA-AVELLINO

Leggi anche: