Il Frosinone giocherà ad Avellino? Avanzata la richiesta

La formazione ciociara, in attesa del termine dei lavori del nuovo Stadio "Stirpe", potrebbe giocare le prime gare del prossimo campionato al Partenio

Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone, pochi giorni fa, ha avanzato la richiesta per l’utilizzo dello Stadio Partenio-Lomabardi di Avellino per le gare casalinghe. Infatti, il patron dei giallo-blu, nella conferenza stampa tenutasi a Roma presso il Credito Sportivo, nel presentare il nuovo stadio “Benito Stirpe” di Frosinone, ha affrontato con i giornalisti presenti l’incognita “fine dei lavori”.

La domanda che si è sentito ripetere più volte durante la conferenza è stata “Presidente, se i lavori non dovessero concludersi in tempo per il primo match di Coppa Italia dove svolgerà la gara casalinga il Frosinone?”. Risposta arrivata puntualmente, con il numero uno giallo-blu che senza battere ciglio ha indicato come alternativa, sempre in attesa dello Stirpe, l’impianto del capoluogo irpino, situato in Via Zoccolari, con cui ha più volte sottolineato che ha già avviato i contatti.

In città è arrivata rimbombante la notizia, con l’U.S. Avellino che ha avuto la licenza d’uso da parte del Comune. La trattativa che va avanti già da diverse settimane con alti e bassi, ha visto proprio ieri l’assessore ai lavori pubblici Costantino Preziosi tranquillizzare i tifosi e affermare che “In linea di massima c’è già l’accordo per continuare il rapporto di collaborazione tra il Comune di Avellino e la stessa società, per cui il Partenio sarà a disposizione dell’U.S. Avellino per il prossimo campionato. Unico nodo da sciogliere è il contenzioso di 800.000€ che la società deve versare nelle casse comunali“.

Il Frosinone dovrà ristudiare i propri piani e indicare entro l’imminente 23 giugno quale sarà l’alternativa allo Stadio “Benito Stirpe”, ancora in fase di costruzione.